Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Il Campidoglio torna all’Estate romana con 65 progetti

colonna Sinistra
Giovedì 10 giugno 2021 - 17:47

Roma, Il Campidoglio torna all’Estate romana con 65 progetti

Raggi: quattro mesi per la ripartenza

Roma, 10 giu. (askanews) – Il Campidoglio fa marcia indietro e torna all’Estate romana. Ricca per numero di proposte. Articolata per tipologia di eventi. E ancora più ampia. Oltre al ricco programma delle istituzioni culturali cittadine, sono 65 i progetti per il 2021 del bando dell’Estate Romana, con attività che coinvolgono tutti i Municipi, per uno stanziamento di € 1.750.000. A cui si aggiungono i nuovi avvisi pubblici. “Questo ricchissimo programma della nuova Estate Romana è un segnale di ripresa e ripartenza importante per la città. La cultura è diffusa con appuntamenti in tutti i municipi. Penso alla bellissima stagione che abbiamo presentato questa settimana del Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, alla stagione estiva del Teatro dell’Opera al Circo Massimo come alle nuove sale di lettura all’aperto delle Biblioteche. Roma riparte da qui: dalla musica, dal cinema, dagli spettacoli dal vivo. Centinaia di incontri su tutto il territorio grazie agli appuntamenti del bando dell’Estate Romana e ai nuovi progetti messi in campo insieme alle eccellenze delle nostre istituzioni culturali”, ha spiegato la sindaca di Roma Virginia Raggi presentando il programma insieme all’assessora alla cultura Lorenza Fruci. “Ancora di più Estate Romana. Quattro mesi di grande impegno per tornare a mettere in condizioni operatori pubblici e privati di offrire uno straordinario programma che animerà tutta la città nel segno di questa grande ripartenza. Ci siamo messi al fianco e in ascolto per individuare misure che permettessero di rimettere in moto la produzione culturale” ha aggiunto Fruci. Roma Capitale ha appena lanciato il bando per la concessione gratuita di spazi all’aperto per attività culturali da svolgere, appunto, nell’ambito dell’Estate Romana 2021. L’obiettivo è duplice: sostenere gli operatori culturali nella riapertura e ampliare l’offerta culturale per cittadini e turisti che stanno tornando a visitare la nostra città. Gli operatori potranno partecipare al bando fino al 28 giugno e le attività si potranno realizzare tra il 30 luglio e il 3 ottobre. Il nuovo avviso pubblico va così a integrare la programmazione triennale avviata dall’Amministrazione per consolidare i palinsesti culturali ed elevare costantemente l’offerta culturale. Non solo. Il Dipartimento Attività Culturali, su impulso dell’assessorato alla Crescita culturale, e d’intesa con gli Enti del consolidato culturale capitolino, promuove una call rivolta alle realtà culturali cittadine, diretta a mettere a disposizione gli Spazi di pertinenza degli Enti capitolini come Azienda Speciale Palaexpo, Casa del Cinema, Casa del Jazz, Istituzione Sistema Biblioteche Centri di Cultura, Sovrintendenza Capitolina, Teatro dell’Opera di Roma, Associazione Teatro di Roma – Teatro di Tor Bella Monaca, per offrire, per periodi temporanei e gratuitamente, luoghi dove poter svolgere sezioni di prove, laboratori, incontri seminariali, con esclusione di pubblico spettacolo. Le proposte selezionate saranno realizzate tra luglio e ottobre 2021. I nuovi bandi contribuiranno ad animare la stagione culturale estiva e a favorire la ripartenza. D’altronde, sostegno, condivisione e riapertura sono le parole chiave dell’intero programma dell’Estate Romana. Si chiude domani il bando per la nuova apertura della Sala Santa Rita. Fortemente voluto dall’Assessorato alla Crescita culturale il bando prevede la selezione di un massimo di dodici progetti espositivi di arte contemporanea, appunto, tra pittura, scultura, disegno, fotografia, video, installazione, installazione audio, performance e altro, da ospitare dal 1° luglio al 31 dicembre 2021. I risultati già si vedono in termini di interesse: sono state 160 le richieste di sopralluogo e finora sono state presentate 40 proposte. Tra le novità dell’Estate Romana 2021, anche un nuovo modo di intendere la campagna per la manifestazione, che sarà mirata a diffondere la cultura in città. Come immagine guida è stata scelta l’opera di Umberto Prencipe, Nuvole di giugno, datata 1925, nella collezione della Galleria d’Arte Moderna. Il cielo rappresentato dall’artista, qui, si fa messaggio di speranza e invito a guardare avanti con fiducia, cogliendo nella riapertura un’occasione per stare nuovamente insieme e nell’arte un sollecito per guardare in modo diverso alla città. La campagna, però, è studiata per andare ben oltre. L’opera di Prencipe è la prima di una serie di lavori d’artista, dalle collezioni museali, che saranno utilizzati nelle campagne delle prossime manifestazioni per diffondere l’arte in città, anche attraverso gli spazi di affissione, e per far conoscere i molti tesori nelle collezioni permanenti del Sistema Musei di Roma Capitale. Numerosi e importanti gli appuntamenti selezionati nell’ambito del bando triennale dell’Estate Romana. In partenza a cura di Jazz Village Roma la manifestazione Village Celimontana, Jazz Club all’aperto dove musicisti internazionali si esibiscono ogni giorno dal vivo. Tra i generi principali Jazz, Soul, Dixieland, Swing, Acustica e Rock’n Roll, ma anche appuntamenti teatrali, laboratori per bambini, lezioni di ballo, incontri e mostre. Villa Ada Roma incontra il mondo, la storica kermesse musicale (e non solo), porterà ad esibirsi sulla penisola del laghetto della Villa, da metà giugno a metà agosto, grandi nomi internazionali insieme al meglio del cantautorato e dell’indie italiano. Titolo di questa 27esima edizione: La musica che cura. Al via anche I Giardini della Filarmonica a cura dell’Accademia Filarmonica Romana che, nell’anno del suo bicentenario, proporrà, da metà giugno a inizio luglio, nei suoi spazi esterni, il programma Musica da amare, per conoscere la musica e le tradizioni culturali di altri Paesi. Particolare attenzione sarà dedicata ai giovani musicisti e al repertorio di musica contemporanea. Spazio ai giovani anche con Dominio Pubblico. La Città Agli Under 25, a cura dell’Associazione Culturale Dominio Pubblico, che da fine giugno a inizio luglio tornerà nello Spazio Rossellini e al Teatro India per una ottava edizione dedicata alla creatività giovanile dal titolo Sottovuoto. Si aprirà nel mese di giugno anche Fuori Programma Festival a cura di E.D.A. Associazione, il festival internazionale di danza contemporanea in programma fino a metà luglio al Teatro Biblioteca Quarticciolo, al Parchetto Modesto di Veglia, al Parco Alessandrino e all’Arena Teatro India. Regina Aquarum, l’evento multidisciplinare di Tevereterno Onlus dedicato al tema della rigenerazione, da metà giugno a metà ottobre, proporrà attività lungo il fiume negli spazi del Parco della Magliana, di Piazza Tevere, del Parco delle Valli e della banchina tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini. Nel programma anche Bande de Femmes, il festival di fumetto e illustrazione delle donne realizzato da metà giugno a inizio luglio nel quartiere Pigneto da Tuba, e Med in Torpigna di Arco, da metà a fine giugno, al Parco Sangalli di via dell’Acquedotto Alessandrino che tratterà i temi dei quartieri, del Mediterraneo e dell’Atlantico, con passeggiate sonore, concerti, ritratti poetici per grandi e bambini, documentari e laboratori di collage.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su