Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Boeri: Salone mobile 2021 si chiamerà Supersalone, imperdibile

colonna Sinistra
Mercoledì 26 maggio 2021 - 13:38

Boeri: Salone mobile 2021 si chiamerà Supersalone, imperdibile

A Rho occuperà 6-7 padiglioni, hub cittadino alla Triennale

Boeri: Salone mobile 2021 si chiamerà Supersalone, imperdibile
Milano , 26 mag. (askanews) – “Supersalone è un nome che racconta di un’edizione speciale, che anticipa di 7 mesi la sessantesima edizione del Salone del mobile e racconta anche che questo è il Salone del mobile. Un evento imperdibile, che rappresenta una delle anime più dinamiche del nostro Paese, e in generale rappresenta il coraggio delle aziende internazionali di design, in un momento difficile per il mondo di essere presenti e offrire i propri prodotti migliori ai cittadini, in modo assolutamente inedito, per la prima volta tutti e cinque giorni saranno aperti al pubblico”. Lo ha detto il curatore dell’edizione speciale di settembre del Salone del mobile, Stefano Boeri, annunciando il nome dell’inedita manutenzione fieristica.


“A Rho sarà un Salone importante, stiamo ragionando su 6-7 padiglioni, poi dipenderà dalla risposta delle aziende. Noi siamo contenti e ottimisti. Oltre alle aziende ci saranno anche le scuole internazionali di design e la storia del design con la Triennale e l’Adi, ci saranno anche delle sorprese, avremo il meglio del design del cibo con Identità golose, incontri e dialoghi col mondo delle università e stiamo parlando anche con il mondo dello spettacolo dal vivo perché potrebbe essere l’occasione di fare i primi grandi eventi dal vivo , è un evento imperdibile. Abbiamo curato questa edizione speciale e poi la sessantesima sarà un’edizione magica. Noi faremo qualcosa di assolutamente speciale e unico, ma nello spirito del Salone e ci tengo a sottolineare la generosità corale delle aziende che hanno trovato il coraggio di tornare a guardar in faccia il pubblico dei consumatori in modo esplicito e trasparente” ha aggiunto.



“Sarà un’expo degli arredi e degli interni, in un momento in cui migliaia di famiglie, non solo in Italia, hanno dovuto aprire una riflessione diversa sul mondo degli spazi domestici. Il lockdown ci ha aiutato a valorizzare cosa vuol dire vivere nella casa, arredarla meglio, avere degli spazi gestibili, c’è una domanda gigantesca verso il mondo degli arredi, degli interni e l’evento di settembre è una prima grande risposta” ha concluso Boeri.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su