Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Colpo da 500mila euro in hotel Forte dei Marmi: un arresto a Monza

colonna Sinistra
Venerdì 21 maggio 2021 - 17:25

Colpo da 500mila euro in hotel Forte dei Marmi: un arresto a Monza

E' 30enne accusato di furto a coppia di stranieri a Ferragosto 2020

Colpo da 500mila euro in hotel Forte dei Marmi: un arresto a Monza
Milano, 21 mag. (askanews) – I carabinieri hanno individuato e arrestato a Monza un 30enne brianzolo accusato di essere uno dei due ladri che il giorno di Ferragosto dello scorso anno, nella dépendance di un albergo di lusso di Forte dei Marmi (Lucca) derubò una coppia di turisti stranieri di un orologio Patek Philippe da oltre 350mila euro, di 20mila euro in contanti e di gioielli, borse e accessori dei più esclusivi marchi di moda del valore di circa 130mila euro. Nei confronti dell’uomo, il 30enne Bruno Stevic già noto alle forze dell’ordine, i militari di Monza hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip di Lucca su richiesta del pm Enrico Corucci della locale procura che ha coordinato le indagini dei carabinieri della Compagnia di Viareggio (Lucca). Il provvedimento, per furto aggravato in abitazione, era stato emesso nel novembre scorso ma quando i carabinieri sono andati a prenderlo Stevic si era reso irreperibile.


Secondo quanto spiegato dall’Arma, il furto del 15 agosto 2020 era stato compiuto in pieno giorno, approfittando dell’assenza dei due turisti che erano andati al mare e, dopo aver forzato la porta di ingresso della struttura. Sul posto erano intervenuti i carabinieri della Stazione di Forte dei Marmi e di Viareggio che nelle settimane successive erano venuti a conoscenza che nella zona di Monza un uomo stava cercando di “piazzare” un preziosissimo cronografo identico a quello rubato. Dalle impronte, dai filmati delle telecamere di videosorveglianza e da una serie di accertamenti, i militari erano così riusciti a risalire al presunto ladro, nella cui abitazione i loro colleghi di Monza avevano ritrovato dei borsoni e una cintura griffata rubata nella celebre località balneare, vicino alla quale il 30enne e la sua compagna avevano alloggiato proprio in quei giorni.



Martedì scorso il latitante è stato intercettato dai militari mentre si aggirava nella zona San Giuseppe di Monza, non lontano dalla caserma dei carabinieri: ha tentato di scappare ma è stato bloccato e rinchiuso nella casa circondariale del capoluogo brianzolo. Le indagini proseguono per recuperare l’intera refurtiva e per risalire all’identità del complice.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su