Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia

colonna Sinistra
Domenica 2 maggio 2021 - 12:36

Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia

Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere

Roma, 2 mag. (askanews) – “E’ passato un anno da quando l’organizzazione politica di matrice fascista denominata Casapound ha occupato diversi edifici in Via delle Baleniere 263. Nonostante segnalazioni, comunicati e manifestazioni da parte delle realtà sociali e sindacali cittadine, ‘Area 121’ continua a esistere indisturbata”. Così scrive l’Anpi di Roma in una nota. “Come associazioni della Resistenza e della Lotta di Liberazione crediamo che in questa vicenda, lo scandalo non sia che famiglie povere, a cui lo Stato nega i diritti, siano costrette a occupare uno stabile in piena pandemia. Lo capiamo e crediamo fermamente che non può esistere legalità senza giustizia sociale. Ma allo stesso tempo, crediamo anche che l’unica legalità che deve essere portata avanti sia quella Costituzionale, che stabilisce come obbligo dello Stato garantire i diritti sociali e condannare l’apologia di fascismo. Quindi, il vero scandalo è vedere organizzazioni fasciste, da sempre vicine ai potenti, strumentalizzare ancora una volta i bisogni di chi vive in povertà per legittimare i propri dis-valori e la subcultura fascista”, si sottolinea.

Al comunicato hanno aderito l’Arci della Capitale, la Cgil e circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, Emergency, l’associazione Libera contro le mafie, l’Opera Nomadi, il Pd e Rifondazione Comunista, la Rete #Nobavaglio. “Vale la pena ricordare che, in questi anni, l’organizzazione fascista di Casapound si è resa protagonista di numerose azioni violente in città, anche allestendo altarini inneggiando a Priebke e Himmler”. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su