Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo, Marsilio: per ferrovia Pescara-Roma passi da gigante

colonna Sinistra
Giovedì 8 aprile 2021 - 18:35

Abruzzo, Marsilio: per ferrovia Pescara-Roma passi da gigante

"Dibattito su un progetto che era stato dimenticato fa piacere"

Pescara, 8 apr. (askanews) – “Il dibattito che si sta sviluppando sulla ferrovia Roma-Pescara (e in generale sui collegamenti infrastrutturali della nostra Regione) non può che farmi piacere”, ha detto il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio. Che ha proseguito: “Era un preciso obiettivo del mio mandato di governo quello di riportare al centro della discussione tale argomento, che purtroppo da decenni era stato colpevolmente marginalizzato, con le conseguenze che conosciamo. Quando ho assunto la carica di presidente, ho trovato i porti letteralmente insabbiati (da quello di Pescara non uscivano nemmeno i pescherecci, il cartello ‘Spalato’ sull’asse attrezzato a indicare l’imbarco del traghetto sembra una beffa a ricordo di tempi migliori…), l’autostrada dei Parchi a rischio chiusura e moltiplicazione dei pedaggi a causa di un Pef mai approvato, la A14 con i viadotti sequestrati dalla Procura, le ferrovie un sogno ormai abbandonato, la regione tagliata fuori da tutti i corridoi europei (la cosiddetta rete Ten-t, che letteralmente gira intorno all’Abruzzo evitando scientificamente di passarvi sopra)”. “E – ha aggiunto – potrei continuare… Ho posto a tutti gli interlocutori, quelli istituzionali e quelli sociali, questo tema, trovando anche risposte importanti e significative, che stanno producendo effetti importanti. Ora è decisivo continuare a fare squadra e non mollare la presa, proprio perché siamo alla vigilia di decisioni importanti sui fondi e sui progetti da finanziare prioritariamente. In particolare sulla ferrovia Roma-Pescara, ho chiesto e ottenuto da Mit (oggi Mims), RFI e Regione Lazio l’apertura di un Tavolo per condividere il progetto di velocizzazione. Tavolo che si è riunito a marzo 2020 concludendo i lavori (caso più unico che raro) nei tempi stabiliti, con un progetto presentato a settembre scorso al Ministero”. “Progetto che – ha concluso – il premier Conte ha inserito tra le priorità del Pnrr e il parlamento tra le opere degne della nomina di un Commissario che ne garantisca la rapida esecuzione”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su