Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Coldiretti: ritorno gelo in Lombardia mette a rischio produzioni

colonna Sinistra
Mercoledì 7 aprile 2021 - 12:45

Coldiretti: ritorno gelo in Lombardia mette a rischio produzioni

In Valtellina nebulizzato velo d'acqua per salvare meli in fiore
Coldiretti: ritorno gelo in Lombardia mette a rischio produzioni

Milano, 7 apr. (askanews) – Il maltempo con freddo e gelo si abbatte sui frutteti e sui campi coltivati della Lombardia, con gli agricoltori che corrono a salvare le produzioni dalle mele in montagna agli ortaggi della pianura padana. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti Lombardia sugli effetti del ritorno di temperature artiche, dopo un periodo di clima mite che ha favorito il risveglio della vegetazione ora più vulnerabile agli sbalzi termici. Secondo l’associazione si tratta, ancora una volta, delle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione e al moltiplicarsi di eventi estremi.

Durante il riposo invernale, ha sottolineato la Coldiretti in una nota, le piante sono in grado di sopportare temperature inferiori allo zero anche di diversi gradi, ma diventano particolarmente sensibili una volta risvegliate, in fase di fioritura o dopo aver emesso le nuove gemme e foglioline. In queste condizioni un repentino abbassamento delle temperature rischia di compromettere la produzione dei frutti e il raccolto finale.

Per questo in Valtellina, durante la notte e nelle ore più fredde, per salvare i meli in fioritura dalla primavera sottozero è stato nebulizzato un sottile velo protettivo di acqua che con lo sbalzo termico conserva il calore della pianta e protegge le parti più esposte, impedendo che vengano danneggiate da temperature ancora più basse.

Il ritorno del grande freddo preoccupa gli agricoltori anche in pianura dove la Coldiretti ha ricevuto segnalazioni di danni. Una riguarda l’effetto della brina sulle pere coltivate da un frutticoltore mantovano. Lo sbalzo termico, ha fatto notare la Coldiretti regionale, ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra di fiori, soprattutto se si considera che i prezzi del gasolio sono in continua crescita da novembre.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su