Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Terrorismo, organizzavano sequestri truffa: 3 arresti -6-

colonna Sinistra
Martedì 30 marzo 2021 - 12:12

Terrorismo, organizzavano sequestri truffa: 3 arresti -6-

Roma, 30 mar. (askanews) – La figura di Frrokaj è quella centrale nell’economia generale dell’indagine sui sequestri truffa. E’ l’albanese il soggetto al quale facevano riferimento le altre persone coinvolte nei fatti. Lui è il soggetto presente in termini operativi in entrambi i rapimenti di Zanotti e Sandrini ed è colui che di persona ha indotto il primo a partire per la Turchia attirandolo in quell’area con il pretesto di acquisire una partita di dinari iracheni fuori corso.

Frrokaj – si aggiunge – presidia l’aeroporto di Orio al Serio il 3 ottobre 2016, allorquando Sandrini, accompagnato nello scalo bergamasco da Alberto Zanini e Olsi Mitraj, arriva per imbarcarsi sul volo che l’avrebbe portato in Turchia. Frrokaj, Zanini e Mitraj, inoltre, sono stati localizzati nella stessa area aeroportuale anche domenica 25 settembre 2016, giornata nella quale l’organizzazione tentava di far partire il suo secondo sequestrato (Sandrini, in effetti, è il terzo, mentre Zanotti è il primo), un imprenditore in difficoltà economiche anch’egli della provincia di Brescia che, all’ultimo minuto, in aeroporto, ha voltato le spalle alla Turchia, facendo fallire i piani di coloro che ne avevano ordito la partenza molto verosimilmente prodromica anche al suo rapimento.

Sandrini, com’è stato accertato nel corso delle indagini, era stato un ripiego, reclutato da Zanini e Mitraj per sostituire il rinunciatario alla partenza, spedito in Turchia nel giro di poco più di una settimana da quel 25 settembre. Sono in corso mirati accertamenti tesi a identificare l’imprenditore di Rezzato così da sentirlo a verbale il prima possibile.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su