Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Terrorismo, gip: arrestati avevano disponibilità denaro

colonna Sinistra
Martedì 30 marzo 2021 - 14:49

Terrorismo, gip: arrestati avevano disponibilità denaro

L'ordinanza del gip Della Monica eseguita oggi da Ros e Sco

Roma, 30 mar. (askanews) – Gli albanesi Fredi Frrokaj e Olsi Mitraj e l’italiano Alberto Zanini avevano una “notevole disponibilità di denaro, essendo state corrisposte somme, anche consistenti (10mila euro ai ‘rapiti’), sia alle future vittime che ai familiari: si tratta di un ulteriore elemento significativo di un’attività criminale svolta in maniera non occasionale, ben organizzata e, dunque, certamente più pericolosa”. Così scrive il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Roma, Paola Della Monica, in un passo dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita oggi dai carabinieri del Ros e dallo Sco della polizia.

Secondo le accuse Frrokaj e soci hanno organizzato sequestri di persona. “Gli indagati con la loro condotta hanno consentito il sequestro, durato circa tre anni, ed utilizzato dalle organizzazioni terroristiche per perseguire i fini loro propri, di due cittadini italiani, ponendo a rischio la loro vita, essendo stati attratti in un’area della Turchia che all’epoca dei fatti costituiva una delle più pericolose del Medio-Oriente e successivamente trasferiti in Siria, in territori sotto controllo di al-Qaeda”.

Cosa guadagnavano Frrokaj e gli altri? Questo l’interrogativo che resta scorrendo il provvedimento giudiziario. La contestazione di sequestro a scopo di terrorismo per gli indagati fa ritenere che il collegamento era in qualche modo compiuto tra chi oggi è finito in manette e quelli che hanno gestito i due imprenditori bresciani Alessandro Sandrini e Sergio Zanotti, mentre questi erano realmente prigionieri tra Turchia e Siria. Questa sorta di anello mancante potrebbe portare ad ulteriori sviluppi degli accertamenti guidati dal procurato capo di Roma, Michele Prestipino e dal pm Sergio Colaiocco.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su