Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • 1600 anni Venezia, Sindaco: una città libera e resiliente

colonna Sinistra
Giovedì 25 marzo 2021 - 15:15

1600 anni Venezia, Sindaco: una città libera e resiliente

Brugnaro:"Una bellezza che tutto il mondo ci ammira"

Venezia, 25 mar. (askanews) – Sono iniziate oggi 25 marzo 2021 le celebrazioni per i 1600 anni dalla fondazione della città di Venezia, che secondo la tradizione viene fatta risalire al 421, quando a Rivus Altus (Rialto) iniziò l’edificazione di una chiesa, l’attuale San Giacometto. Un anniversario che verrà rievocato per un anno intero, grazie al comitato #Venezia1600, con il coinvolgimento di tutte le città italiane o straniere che nei prossimi mesi vorranno ricordare con mostre, convegni, manifestazioni il loro rapporto con Venezia. La giornata di festa è iniziata con l’alzabandiera in piazza San Marco, emblema di Venezia nel mondo, sulle note dell’inno dedicato alla città, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro e del prefetto Vittorio Zappalorto. In concomitanza con la solennità dell’Annunciazione, nella basilica di San Marco, è seguita la Messa solenne presieduta dal patriarca di Venezia Francesco Moraglia, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari cittadine e trasmessa in diretta televisiva e social.

“Oggi Venezia compie 1600 anni – ha sottolineato il sindaco Luigi Brugnaro – 1600 anni di storia, innovazione, integrazione, accoglienza, ospitalità, bellezza che tutto il mondo ci ammira. Una storia di tante donne e uomini che hanno, con la loro vita, costruito, non solo una città, ma la sua essenza, il suo spirito, la sua anima. Una città libera e resiliente che, in questi 1600 anni, ha saputo superare anche tanti momenti difficili uscendone sempre più forte e più orgogliosa”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su