Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • “Pronto il test che riconosce le varianti” (il virologo Broccolo)

colonna Sinistra
Martedì 23 febbraio 2021 - 08:57

“Pronto il test che riconosce le varianti” (il virologo Broccolo)

Intervista alla Repubblica
“Pronto il test che riconosce le varianti” (il virologo Broccolo)

Roma, 23 feb. (askanews) – “Pronto il test che riconosce le varianti”: lo spiega in una intervista a Repubblica Francesco Broccolo, virologo dell’Università di Milano Bicocca: “Abbiamo appena ottenuto la marcatura Ce. Per la produzione dei primi kit ci vorrà qualche giorno. È simile alla Pcr con cui facciamo i tamponi molecolari. Bastano poche ore per avere il risultato”.

“Usiamo delle sonde” continua Broccolo, “cioè brevi sequenze genetiche che corrispondono a quelle del virus mutato. Quando le sonde incontrano una sequenza identica, le si legano e fanno accendere una proteina fluorescente. Possiamo usare una sonda per ogni mutazione. Costruirne di nuove non è difficile, occorre circa una settimana”.

Al momento sono disponibili due sonde “per riconoscere la variante inglese. Corrispondono a due delle mutazioni della proteina spike. La prima sonda riconosce una delezione in posizione 69/70, cioè una parte dell’Rna che il coronavirus ha perso. La seconda riconosce la famosa mutazione in posizione 501, responsabile della contagiosità”.

Plg/Int9

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su