Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ferrovia Brescia-Montichiari, obiettivo è treno ogni 24 minuti

colonna Sinistra
Giovedì 18 febbraio 2021 - 15:24

Ferrovia Brescia-Montichiari, obiettivo è treno ogni 24 minuti

Arriverà fino all'aeroporto, già stanziati 250 mln da Mit e Mef
Ferrovia Brescia-Montichiari, obiettivo è treno ogni 24 minuti

Milano, 18 feb. (askanews) – Un treno collegherà nelle ore di punta Brescia con Montichiari e l’aeroporto ogni 24 minuti. È quanto emerso dagli interventi questa mattina in Commissione Territorio del Consiglio regionale della Lombardia dei vertici di Reti Ferroviarie Italiane per fare il punto sulla progettazione della nuova ferrovia. I ministeri di Infrastrutture e Trasporti e di Economia e Finanze hanno firmato nel 2019 il Contratto di programma con Rfi, stanziando 250 milioni di euro per l’opera. All’incontro hanno partecipato anche il presidente della Provincia di Brescia e alcuni sindaci dei territori interessati.

Una prima fase riguarderà il raddoppio dei binari tra Brescia e San Zeno, la seconda il raddoppio (con elettrificazione) fino a Ghedi, che sarà reso compatibile con il successivo collegamento, tutto nuovo, con l’Aeroporto e la Fiera di Montichiari. Le risorse stanziate consentiranno anche la riqualificazione delle tre stazioni di San Zeno, Montirone e Ghedi e la soppressione di tutti i passaggi a livello attualmente presenti lungo la linea esistente.

“È un’opera importante e necessaria – ha commentato la presidente della Commissione Claudia Carzeri – e che rappresenta un’occasione significativa per migliorare sensibilmente la mobilità sul territorio: l’intervento però deve essere realizzato di concerto e comune accordo con i Comuni interessati affinchè le opere infrastrutturali siano ottimizzate e coniugate al meglio con le caratteristiche e le esigenze del territorio. Per questo il confronto di questa mattina tra i vertici di Rfi e gli amministratori locali è stato quanto mai utile e opportuno”.

Durante l’audizio è stata inoltre confermata da parte di Rfi la volontà di recuperare le risorse necessarie per l’elettrificazione della Como-Lecco. Lo studio di pre-fattibilità, hanno riferito i vertici dell’aziensa, è stato completato ed entro il prossimo anno dovrebbe essere concluso il progetto esecutivo di cui sono già presenti le risorse per finanziarlo.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su