Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Share Now festeggia 2 anni e 3mln di clienti

colonna Sinistra
Mercoledì 17 febbraio 2021 - 14:23

Share Now festeggia 2 anni e 3mln di clienti

In 2020 +410mila utenti e 18 mln noleggi. Durata media +63%
Share Now festeggia 2 anni e 3mln di clienti

Milano, 17 feb. (askanews) – Share Now compie 2 anni: il 22 febbraio del 2019 veniva annunciata la fusione dei due colossi del car sharing car2go e DriveNow, di Daimler e Bmw, dando vita al gruppo leader in Europa nel car sharing. Share Now conta oggi circa tre milioni di utenti nelle 16 grandi città d’Europa in cui è presente con circa 11mila veicoli.

Solo nel 2020, un anno oltremodo difficile a causa della pandemia da Covid-19, Share Now ha acquisito 410.000 nuovi utenti e sono stati effettuati oltre 18 milioni di noleggi, la cui durata media è aumentata del 63% rispetto al 2019 ed oggi corrisponde a 53 minuti. Questa crescita è dovuta in particolare al continuo sviluppo dell’offerta di car sharing anche a lungo termine fino a 30 giorni. Una scelta apprezzato dal mercato: Share Now ha infatti triplicato il numero di giorni di noleggio acquistati.

Per venire incontro ai clienti in questa fase difficile Share Now ha deciso di lanciare una nuova promozione che consente di ricevere 1 ora di guida gratuita a seguito dell’acquisto di uno dei pacchetti orari da 2, 4 o 6 ore. La promozione sarà attiva in Italia, Germania e Austria, da domani 17 febbraio fino al 3 marzo 2021.

L’iniziativa è “un primo passo verso la realizzazione di un più ampio progetto, completamente user-oriented, all’interno del quale l’esperienza del consumatore sarà resa sempre più impattante”, ha dichiarato Andrea Leverano, Regional Operations Director South West di Share Now

Per la manutenzione dei 2.200 veicoli presenti nella flotta italiana tra Milano, Roma, e Torino, Share Now ha deciso di affidarsi a Norauto e Midas. Una partnership che nasce in Italia e che si svilupperà anche a livello internazionale, ad esempio, in Francia ed Austria.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su