Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • “Ebrei e le donne sono il male. Faccio una strage come Breivik”

colonna Sinistra
Venerdì 22 gennaio 2021 - 12:37

“Ebrei e le donne sono il male. Faccio una strage come Breivik”

Avevano fondato gruppo nazionalsocialista "Nuovo ordine sociale"
“Ebrei e le donne sono il male. Faccio una strage come Breivik”

Roma, 22 gen. (askanews) – “Gli ebrei sono il male da eliminare prima di chiunque altro. Gli ebrei sono nati per distruggere l’umanità e portarla alla sua forma peggiore. Voglio fare la strage a una manifestazione femminista. Sono tutti nostri nemici in uno. Donne, ebree, comuniste… Il colpo deve essere decisivo come fece esattamente Breivik. Io una strage la faccio davvero”. Sono alcuni dei discorsi farneticanti del 22enne di Savona arrestato nella notte dalla polizia in un’operazione contro il terrorismo che si è svolta in Liguria e altre regioni italiane.

L’uomo è accusato di aver costituito un’associazione con finalità di terrorismo nonché di aver svolto azione di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale aggravata dal negazionismo. Dodici perquisizioni sono state effettuate nei confronti di persone vicine all’indagato nelle province di Genova, Torino, Cagliari, Forlì-Cesena, Palermo, Perugia, Bologna e Cuneo, oltre a Savona.

L’operazione, condotta dai poliziotti della Digos di Genova e Savona e dal Servizio per il contrasto dell’estremismo e del terrorismo dell’Ucigos, è partita da un’inchiesta nei confronti di un minore appartenente ai gruppi suprematisti e grande amico dell’arrestato.

I poliziotti hanno scoperto che il giovane, insieme a suoi coetanei, aveva costituito un’organizzazione chiamata “Nuovo ordine sociale” di matrice nazionalsocialista, con lo scopo di reclutare volontari e pianificare atti estremi e violenti a scopo eversivo. Attraverso il web diffondeva documenti dal contenuto neonazista e antisemita, ispirandosi al circolo suprematista statunitense AtomWaffen Division e alle Waffen-SS naziste.

In varie chat che teneva con altre persone con le stesse posizioni politiche, il 22enne aveva più volte manifestato profondo astio nei confronti delle donne e di essere un “Incel” (termine inglese che deriva dalla contrazione delle parole “involuntary celibate” che contraddistingue le persone che hanno difficoltà trovare un partner sentimentale e sessuale e che si incontrano online in gruppi dedicati). “Le donne moderne sono t… senza sentimenti, bambole gonfiabili di carne da sterminare”.

Tra gli obiettivi dichiarati da lui stesso figurava anche il compimento di azioni terroristiche di matrice suprematista analoghe a quelle realizzate nel 2011 e nel 2019 rispettivamente a Utoya (Norvegia) e Christchurch (Nuova Zelanda).

Spesso faceva riferimento ad atti di violenza estrema anche sacrificando la propria vita: “L’unica cosa da fare è morire combattendo. Io ho le armi. Penso che farò Traini 2.0”, aveva promesso: “E’ meglio morire con onore in uno school shooting che vivere una vita di merda da soli”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su