Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Capitale Cultura 2022, sindaco Pascucci: Cerveteri ha le carte

colonna Sinistra
Mercoledì 13 gennaio 2021 - 15:09

Capitale Cultura 2022, sindaco Pascucci: Cerveteri ha le carte

Il sito Unesco è candidato di livello che punta a vincere
Capitale Cultura 2022, sindaco Pascucci: Cerveteri ha le carte

Roma, 13 gen. (askanews) – E’ partito il conto alla rovescia che nei prossimi giorni vedrà una giuria del ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo scegliere tra Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo, Procida, Taranto, Trapani, Verbania e Volterra, la Capitale Italiana della Cultura 2022. Città diverse per storia e collocazione geografica, impegnate negli ultimi mesi a redigere i dossier che restituiranno ad una di loro il titolo di “regina” della Cultura.

Il Lazio tenta il colpaccio con Cerveteri, sito Unesco, un gioiello a pochi chilometri da Roma: “Un risultato importante arrivare in finale, perchè non è mai successo che una città del Lazio arrivasse in finale e perchè, soprattutto, le altre città finaliste hanno la dimensione di capoluogo di regione o di provincia, una storia e una tradizione di eventi più grande della nostra. Ci sentiamo quindi onorati di essere tra le 10 finaliste” ha spiegato all’agenzia Askanews il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

Difficile per il primo cittadino indicare quale città potrebbe essere tra le più temibili. “Noi abbiamo studiato un progetto di grande qualità e abbiamo avuto la possibilità di creare un comitato scientifico con personalità nazionali di altissimo livello tanto che nella nostra candidatura ci sono le università romane, dalla Sapienza a Roma Tre, e poi il Cnr, l’Ente Nazionale per il Turismo, la Fondazione Cinema per Roma, il Museo Nazionale di Villa Giulia”, ha spiegato.

“Abbiamo lavorato su una candidatura di grande livello e, pur sapendo di essere una città piccola, ci giocheremo il tutto per tutto per vincere. Domani e dopodomani, dunque giovedì 14 e venerdì 15 gennaio, il Ministero farà le 10 audizioni dando un’ora ad ogni città candidata e, a seguito delle audizioni, una giuria di esperti stabilirà il vincitore la prossima settimana” è entrato nel dettaglio Pascucci, ponendo l’accento su una serie di peculiarità, gli “assi nella manica”, che si gioca Cerveteri.

“Siamo l’unica città Unesco tra le 10 in finale e credo valga molto, inoltre siamo una città che ha una posizione strategica che nessuna altra candidata ha. Siamo a 15 minuti dall’Aeroporto Internazionale di Fiumicino, Leonardo Da Vinci, siamo a 20 minuti dal porto crocieristico di Civitavecchia e siamo connessi via rotaia ogni 25 minuti con il ‘centro del mondo’, con San Pietro. Abbiamo una posizione che non può vantare nessuno nonostante la nostra dimensione e crediamo che questi fattori siano importanti”.

“Aeroporti di Roma, RFI e l’Autorità Portuale di Civitavecchia sono tutti e tre dentro la nostra candidatura” ha rilevato Pascucci: “La nostra poi è una vera candidatura di territorio perchè comprende i comuni dell’Etruria Meridionale, da Montalto Di Castro a Fiumicino, è una candidatura collegiale, tanto che l’Anci Lazio ci ha sostenuto”.

Altro aspetto interessante per il sindaco è il supporto di altre cittadine fuori regione che Cerveteri può vantare: “Accanto a ciò è anche accaduto, e credo che le altre città non possano dire altrettanto, che alcune città di altre Regioni, Assisi, Alberobello, Noto, Barumini, hanno sostenuto la nostra candidatura perchè sono tutte cittadine che hanno un sito Unesco e sanno quanto ciò sia importante per un territorio e quanto sia difficile far comprendere le difficoltà legate a far capire ciò non tanto alle istituzioni ma agli stessi italiani. Queste cittadine poi credono che la candidatura di Cerveteri possa rappresentare una rivalsa per i siti Unesco”, ha detto ad Askanews Pascucci.

Le prossime ore saranno dunque decisive per incoronare la Capitale Italiana della Cultura 2022.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su