Header Top
Logo
Mercoledì 21 Ottobre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Esce guida a Via Francisca del Lucomagno, cammino Svizzera-Pavia

colonna Sinistra
Martedì 9 giugno 2020 - 15:06

Esce guida a Via Francisca del Lucomagno, cammino Svizzera-Pavia

Percorso di 135 km in otto tappe che passa per Varese e Morimondo
Esce guida a Via Francisca del Lucomagno, cammino Svizzera-Pavia

Milano, 9 giu. (askanews) – La Via Francisca del Lucomagno, cammino di 135 in otto tappe di 17 km che unisce la Svizzera a Pavia, ha una guida ufficiale di 96 pagine. Redatta da Alberto Conte e Marco Giovannelli per Terre di mezzo Editore, sarà nelle librerie dal prossimo 18 giugno (in anteprima su terre.it). Accanto alla guida, il progetto di valorizzazione della Via Francisca del Lucomagno, promosso da 50 soggetti in collaborazione con la Provincia di Varese e la Regione Lombardia e sostenuto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale di Regione Lombardia – Por Fesr 2014-2020, ha dato vita anche ad un’app ufficiale scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone, ha realizzato la mappa della Via e ha in programma una serie di iniziative per rendere il cammino un’esperienza sempre più fruibile. L’itinerario parte da Costanza, in territorio elvetico, e si congiunge con la Via Francigena a Pavia. Tra i punti di maggiore interesse lungo la Via spiccano il Sacro Monte di Varese, l’abbazia di Morimondo, il parco archeologico di Castelseprio e il borgo di Castiglione Olona.

“La Via Francisca del Lucomagno è una realtà importante per il territorio che, in questo particolare momento di ripartenza, vuole essere elemento di ulteriore rilancio attraverso la riscoperta di aree che hanno molto da offrire anche sotto il profilo turistico, culturale e paesaggistico. Vivere il tempo libero senza la frenesia delle attività quotidiane sta prendendo sempre più piede e siamo pronti ad offrire anche questa opportunità”, afferma il presidente del Tavolo di coordinamento degli Enti Locali per la valorizzazione della Via e vicepresidente della Provincia di Varese, Alessandro Fagioli. “In molti vi hanno lavorato affinché potesse essere un punto di riferimento in Lombardia per gli appassionati del cammino nell’ottica di una più ampia valorizzazione dei territori che si estendono dalla Svizzera a Pavia. Un pensiero particolare lo riservo a Donatella Bellerini che due mesi fa è venuta a mancare, una dipendente della Provincia di Varese che ha creduto molto in questo progetto mettendoci il cuore”.

La nuova guida ufficiale è il punto di sintesi del lavoro fatto, una pubblicazione che rende la Via Francisca del Lucomagno una realtà viva. “Sulle orme dei pellegrini che fin dal medioevo scendevano dal nord Europa per raggiungere Roma, abbiamo recuperato il tratto italiano di questo storico cammino, ponendolo al centro di un territorio che è ricco di importanti testimonianze storiche, artistiche e naturalistiche; lo abbiamo tracciato puntualmente con oltre 1.000 segnavia rendendolo accessibile anche alle biciclette e alle special bike e dato vita ad una rete di accoglienza coinvolgendo le strutture presenti lungo il cammino: ad oggi sono più di 600 i posti letto a disposizione nelle 40 strutture che hanno risposto per offrire accoglienza a prezzi calmierati in pieno stile ‘del pellegrino'”, afferma Marco Giovannelli, coautore della guida.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su