Header Top
Logo
Domenica 15 Settembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • La procura di Venezia archivia l’indagine sul “migrante” di Banksy: è arte

colonna Sinistra
Mercoledì 24 luglio 2019 - 18:59

La procura di Venezia archivia l’indagine sul “migrante” di Banksy: è arte

L'opera resterà sulla facciata dell'edificio Rio Novo
La procura di Venezia archivia l’indagine sul “migrante” di Banksy: è arte

Venezia, 24 lug. (askanews) – Il “Migrante” di Banksy, il misterioso artista inglese che ha realizzato il murale a Venezia lo scorso maggio, resterà dove si trova. E cioè in Rio Novo in campo San Pantalon. Lo ha stabilito la Procura di Venezia che ha deciso di archiviare l’indagine. Come riporta la stampa locale, l’opera dello street artist più amato dai giovani che ritrae appunto un bambino migrante sulla facciata di un palazzo veneziano, secondo la Procura “non deturpa” l’edificio.

L’opera sembra avere di per se un valore artistico e, certamente per chi vi si imbatte, simbolico di sicuro effetto. Il murale è stato rivendicato dallo stesso Banksy, anche attraverso un video, divenuto virale in rete, quindi l’opera è stata riconosciuta come appartenente all’artista britannico.

Bnz/int5

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su