Header Top
Logo
Giovedì 16 Settembre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Teramo, schiaffi, spinte e minacce: sospesa maestra d’asilo

colonna Sinistra
Sabato 6 luglio 2019 - 13:31

Teramo, schiaffi, spinte e minacce: sospesa maestra d’asilo

Maltrattamenti certificati dalle telecamere nascoste della polizia
Teramo, schiaffi, spinte e minacce: sospesa maestra d’asilo

Roma, 6 lug. (askanews) – A seguito di un’indagine della Polizia Postale, sotto la direzione della locale Procura, il gip del Tribunale di Teramo ha emesso una misura cautelare interdittiva della sospensione dal pubblico servizio per 6 mesi nei confronti di un’insegnante di una scuola per l’infanzia in provincia di Teramo, ritenuta responsabile di maltrattamenti ai danni di minori tra i cinque ed i sei anni.

L’indagine è partita dopo alcune segnalazioni arrivate alla polizia sul frequente ricorso della maestra a metodi “eccessivamente energici” per contenere l’esuberanza degli alunni più vivaci.

Segnalazioni che hanno trovato puntuale riscontro nelle intercettazioni ambientali svolte nell’aula della scuola: le video-registrazioni hanno documentato violenze fisiche e morali quotidianamente usate dall’insegnante nei confronti degli alunni.

In particolare la Postale ha individuato numerosi episodi in occasione dei quali la maestra ha redarguito i bambini con schiaffi, pizzicotti e tirate d’orecchio, li ha messi a sedere con spinte, strattoni e trascinamenti ed, inoltre, ha rivolto loro espressioni umilianti minacciando di sottoporli a punizioni mortificanti.

La richiesta di misura interdittiva proposta dalla Procura di Teramo è stata accolta dal gip dopo aver valutato le argomentazioni fornite dalla maestra nel corso del suo interrogatorio inidonee a giustificare l’utilizzo di metodi educativi informati all’uso della violenza fisica e verbale.

Red/Sav MAZ

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra