Header Top
Logo
Giovedì 22 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Rocca di Papa, ferito e ustionato il sindaco. “In 6 in ospedale”

colonna Sinistra
Lunedì 10 giugno 2019 - 15:26

Rocca di Papa, ferito e ustionato il sindaco. “In 6 in ospedale”

"Severo trauma facciale e cranico" per una bimba di 5 anni
Rocca di Papa, ferito e ustionato il sindaco. “In 6 in ospedale”

Roma, 10 giu. (askanews) – Tra i feriti per l’esplosione di Rocca di Papa, che ha sventrato il palazzo sede del Comune in Corso della Costituente, c’è anche il sindaco del paese ai Castelli Romani, Emanuele Crestini.

Il primo cittadino si trovava nei suoi uffici quando poco dopo le 11.30 si è verificata la deflagrazione. E’ stato preso in carico dal Centro Grandi Ustioni dell’ospedale Sant’Eugenio con ustioni al volto ed alle braccia. Non è grave.

“Sono sei i feriti ricoverati in ospedale, per fortuna nessuno è in pericolo di vita”, fa sapere il presidente della Regione Nicola Zingaretti, che si è recato sul posto per capire quanto accaduto: “La bambina al Bambin Gesù, mentre gli altri negli ospedali Sant’Eugenio e al Policlinco di Tor Vergata. Non ho avuto modo di sentire il sindaco: è vigile, ma è ricoverato. Da quello che si è capito finora durante dei lavori si è verificata una forte fuga di gas che ha provocato l’esplosione”, ha concluso il governatore.

Una bambina di circa 5 anni è stata portata all’ospedale Bambino Gesù: “E’ attualmente in condizioni stazionarie con un severo trauma facciale e cranico”, fa sapere l’ospedale in un bollettino medico, “per la tipologia dell’evento traumatico e delle lesioni, la paziente è ricoverata in Area Rossa in prognosi riservata”.

I Vigili del fuoco intanto hanno messo sotto controllo sia un incendio che si era sviluppato che alcune perdite di gas ancora attive sul luogo dell’esplosione. Le squadre USAR dei vigili hanno controllato gran parte della struttura e non ci sono altre persone coinvolte oltre ai 9 feriti (6 adulti, tra cui il sindaco, e 3 bambini).

Proseguono le verifiche nei locali interrati, mentre la zona interessata è stata evacuata e delimitata.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su