Header Top
Logo
Lunedì 18 Ottobre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Scontri a Napoli tra disoccupati e polizia prima del comizio di Zingaretti

colonna Sinistra
Lunedì 29 aprile 2019 - 18:52

Scontri a Napoli tra disoccupati e polizia prima del comizio di Zingaretti

All'esterno del teatro Sannazzaro
Scontri a Napoli tra disoccupati e polizia prima del comizio di Zingaretti

Napoli, 29 apr. (askanews) – Forte tensione a Napoli fuori il teatro Sannazaro, dove è in programma il comizio di apertura della campagna elettorale per le Europee del segretario del Pd, Nicola Zingaretti. Un gruppo di disoccupati, circa una ventina di persone, ha iniziato a urlare slogan contro il Partito democratico chiedendo lavoro, ma i poliziotti e i carabinieri, in assetto antisommossa, che sono sul posto anche con mezzi blindati, hanno tentato di respingere i manifestanti generando un vero e proprio parapiglia sotto la pioggia battente. La situazione si è poi leggermente distesa, ma chi manifesta continua a urlare e a inveire contro i candidati e chi entra all’interno del teatro per assistere alla manifestazione.

Il leader del Pd ancora non è giunto a Napoli ed è ancora a Casal di Principe per un’altra manifestazione elettorale. I disoccupati gridano soprattutto: “Lavoro, lavoro”.

Chi manifesta sostiene che due persone siano state portate in ospedale perché ferite ed alcuni testimoni parlano di una persona anziana colpita alla testa.

In via Chiaia, dove si affaccia il teatro Sannazaro, è arrivata anche un’autoambulanza mentre i disoccupati continuano ad urlare che vogliono risposte e lavoro.

Poliziotti e carabinieri, in assetto antisommossa, stanno presidiando l’ingresso della struttura dove è atteso Zingaretti.

I momenti di tensioni sono stati registrati non solo dalle telecamere dei giornalisti presenti per seguire l’appuntamento elettorale, ma anche dai numerosi visitatori e turisti che, in questi giorni, affollano il capoluogo campano.

Alla manifestazione di oggi ci sono anche il capolista per l’Italia meridionale ed ex procuratore nazionale Antimafia, Franco Roberti, ed è atteso il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Psc/Ral/Int9

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra