Header Top
Logo
Sabato 2 Luglio 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Bufera sul ritorno di Maria Giovanna Maglie alla Rai

colonna Sinistra
Venerdì 1 febbraio 2019 - 15:11

Bufera sul ritorno di Maria Giovanna Maglie alla Rai

"No" dei deputati 5 stelle in Vigilanza: 'È lady nota spese'. E l'Usigrai: non è più iscritta all'Odg
Bufera sul ritorno di Maria Giovanna Maglie alla Rai

Roma, 1 feb. (askanews) – Bufera su Maria Giovanna Maglie, che sembra in predicato di rientrare in Rai. Il Movimento 5 stelle si dice contrario all’ipotesi che le venga affidata una striscia quotidiana dopo il Tg1, quella che un tempo fu di Enzo Biagi. E il segretario dell’Usigrai, Vittorio Di Trapani, scrive su twitter: “Maria Giovanna Maglie, alla quale qualcuno in Rai vuole affidare la striscia informativa in prima serata che fu di Enzo Biagi, non risulta iscritta all’Ordine dei Giornalisti. Non risulta più iscritta da circa 3 anni”. L’interessata, da parte sua, non smentisce ma afferma che si è trattato solo di una dimenticanza (mancato pagamento delle quote dell’Ordine dei giornalisti) facilmente riparabile.

Tornando al “no” dei pentastellati, “Enzo Biagi – scrive su twitter Carmen Di Lauro, deputata M5s della commissione Vigilanza Rai – fu un esempio unico di serietà e sobrietà. La Rai adesso pensa di affidare il suo spazio a Maria Giovanna Maglie che proprio sobria non è stata, tanto da guadagnarsi il nomignolo di Lady nota spese”.

“Maria Giovanna Maglie in Rai – le fa eco sempre in un tweet Conny Giordano, deputata M5s in Vigilanza – veniva soprannominata ‘Lady nota spese’. In un anno bruciò 150 milioni di soldi pubblici e fu costretta a dimettersi. Ora qualcuno la rivuole veramente a bordo, nella striscia che fu di Enzo Biagi? Ragazzi non scherziamo”. Della stessa idea un’altra componente 5 stelle della Vigilanza, Francesca Flati: “L’idea di affidare la striscia dopo il Tg1 a Maria Giovanna Maglie – scrive la deputata su twitter – non è in linea con il servizio pubblico che vogliamo: la politica deve restare fuori dalla Rai”.

Luc/Mau

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra