Header Top
Logo
Sabato 28 Maggio 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Banco Bpm: archiviata indagine per aggiotaggio

colonna Sinistra
Lunedì 22 ottobre 2018 - 13:05

Banco Bpm: archiviata indagine per aggiotaggio

Il gip di Milano: nessun illecito da Castagna e Saviotti

Milano, 22 ott. (askanews) – Non sono emersi profili penalmente rilevati dalle “nozze” tra la Banca Popolare di Milano e il Banco Popolare che hanno portato alla nascita di Banco Bpm, il terzo istituto del panorama bancario italiano. Lo ha stabilito il gip di Milano, Guido Salvini, accogliendo la richiesta di archiviazione presentata a maggio scorso dalla procura per Giuseppe Castagna, ex amministratore delegato di Bpm e ora ceo di Banco Bpm, e Pier Francesco Saviotti, ex numero uno del Banco Popolare.

L’indagine condotta dal pm Sergio Spadaro ipotizzava il reato di aggiotaggio a carico dei due manager. Accusati, stando alle contestatazioni contenute nel capo di imputazione, di aver volutamente omesso di comunicare a mercati e azionisti le osservazioni mosse prima della fusione dalla Bce sulla copertura finanziaria e i crediti deteriorati del Banco Popolare. Ma gli accertamenti condotti soprattutto sui documenti acquisiti nelle sedi delle due banche hanno portato i magistrati milanesi a escludere condotte penalmente rilevanti a carico dei due manager. Da qui la richiesta di archiviazione del fascicolo accolta oggi dal gip Salvini.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra