Header Top
Logo
Domenica 5 Dicembre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Cultura, la Basilicata protagonista al Lubec di Lucca

colonna Sinistra
Venerdì 14 ottobre 2016 - 12:48

Cultura, la Basilicata protagonista al Lubec di Lucca

Normativa sullo spettacolo modello per le altre amministrazioni

Roma, 14 ott. (askanews) – “Con lo spettacolo e, in generale con l’industria creativa è assolutamente possibile produrre occupazione. Ne siamo convinti in Basilicata ed è per questo che il governo regionale e il Consiglio regionale hanno approvato una specifica legge sullo spettacolo che ha prodotto in un anno numeri di assoluto rilievo: nel 2015 si contano 1.267 occupati nella filiera culturale e creativa”. Lo ha detto Patrizia Minardi, dirigente dell’Ufficio sistemi turistici e culturali della Regione Basilicata, nel corso di Lubec, la rassegna internazionale su Beni Culturali che si conclude oggi a Lucca sul tema “2016, Qualcosa è cambiato: la cultura è benessere e crescita” dove è stata invitata per portare un’esperienza normativa che sta diventando sempre di più un modello per gli altri enti territoriali.

In particolare, Minardi è intervenuta al panel “Lo spettacolo tra politiche pubbliche, rafforzamento del sistema imprenditoriale e marketing di destinazione” in cui si incrociavano temi connessi fra loro come il turismo e la cultura.

La dirigente, in particolare, ha illustrato i contenuti e le opportunità della legge varata dal Consiglio regionale della Basilicata soffermandosi su alcune specificità come la Istituzione dell’albo delle professioni con la possibilità da parte degli enti locali di attingere dal settore privato operatori culturali per innalzare il livello di qualità degli interventi. Non meno importante la semplificazione dell’accesso ai fondi con anticipazione al 50% delle attività e tre tranche di erogazione successive.

(Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su