Header Top
Logo
Sabato 13 Agosto 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Primo via libera a norme inmateria funeraria

colonna Sinistra
Giovedì 12 maggio 2016 - 19:34

Primo via libera a norme inmateria funeraria

Sì all'unanimità da quarta Commissione Consiliare permanente

Potenza, 12 mag. (askanews) – La proposta di legge che detta norme in materia funeraria e cimiteriale, d’iniziativa del presidente del Consiglio regionale Francesco Mollica (Udc), è stata licenziata, oggi pomeriggio, all’unanimità (presenti al momento del voto i consiglieri Spada, Miranda Castelgrande, Cifarelli, Polese -Pd, Bradascio -Pp, Galante -Ri, Pietrantuono -Psi e Leggieri -M5s) dalla quarta Commissione consiliare permanente presieduta da Luigi Bradascio (Pp).

Il provvedimento, che passa ora all’esame dell’Aula per la definitiva approvazione, ha come finalità la tutela della salute pubblica nell’ambito delle funzioni e dei servizi correlati al decesso di ogni persona, nel rispetto della dignità, delle convinzioni religiose e culturali e del diritto di ognuno di poter scegliere liberamente la forma di sepoltura o la cremazione. Prevista anche l’attività di informazione, da parte della Regione Basilicata, sulla cremazione e su forme di sepoltura di minore impatto per l’ambiente, nel rispetto dei diversi usi funerari propri di ogni comunità.”Il dettato normativo – si legge nella relazione alla pdl -, aggiornando e adeguando il quadro legislativo, mira ad accrescere la trasparenza nel settore e a definire con precisione gli ambiti di intervento dei vari soggetti, eliminando sul nascere le opportunità del malaffare soprattutto nel rapporto tra funeraria e strutture sanitarie”.

Il progetto di legge, composto da 67 articoli, dedica un intero capitolo ai cimiteri per gli animali di affezione (emendamento Spada -Pd). I siti deputati alla sepoltura degli animali possono essere realizzati sia da enti pubblici sia da associazioni o da privati, previa autorizzazione del Comune di riferimento in ambiti conformi al regolamento edilizio, acquisito il parere igienico-sanitario dell’Azienda sanitaria competente per territorio.A margine dei lavori il presidente Bradascio ha espresso soddisfazione per l’approvazione all’unanimità del progetto di legge ribadendo, tra l’altro, la sensibilità dell’organismo consiliare alle tematiche sociali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su