Header Top
Logo
Giovedì 6 Maggio 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sversamento Genova, capitaneria: in mare resta solo una chiazza

colonna Sinistra
Domenica 24 aprile 2016 - 19:24

Sversamento Genova, capitaneria: in mare resta solo una chiazza

10 chilometri a largo di Varazze e si sta dissolvendo
20160424_192444_D399B108

Roma, 24 apr. (askanews) – Nel mare ligure resta solo una chiazza oleosa 10 chilometri a largo di Varazze che si sta dissolvendo: è l’ultima fotografia della situazione che arriva dalla capitaneria di porto di Genova, dopo la rottura, domenica scorsa, di una tubatura della Iplom, che ha sversato petrolio nel Polcevera, torrente che sfocia in mare.

“Continuano – fa sapere l’ultimo bollettino della capitaneria – senza sosta le operazioni di recupero degli ormai contenuti residui dello sversamento di greggio nel Polcevera, avvenuto lo scorso 17 aprile, così come proseguono senza sosta le attività di monitoraggio e verifica della Guardia costiera ligure lungo tutto il litorale del ponente ligure”. E nel pomeriggio un aereo della capitaneria ha sorvolato l’area fino al confine di Stato, “riscontrando solo una ridotta presenza di prodotto sotto forma principalmente di lieve iridescenza in via di dissolvimento nella zona di Varazze a più di 10 chilometri dalla costa”. In zona sono stati dirottati i mezzi della società Castalia, inviati dal ministero dell’ambiente che – si assicura “provvederanno in tempi brevi alla completa rimozione”.Il sorvolo quindi “ha confermato come il prodotto finito a mare sia stato pressochè totalmente recuperato tranne una minima parte che si è dissolta sotto l’azione delle correnti che ne hanno disperso le residue iridescenze al largo”.

Inoltre “si conferma che sulla fascia costiera di Savona e Imperia non è stato rilevato alcunché mentre permangono alla foce del Polcevera le attività di monitoraggio e bonifica che proseguono quindi con un numero inferiore di mezzi”.

“Alle prime luci dell’alba di domani – ha spiegato il comandante della capitaneria di Genova, l’ammiraglio Giovanni Pettorino – saranno effettuati ulteriori sorvoli da parte di un velivolo della guardia costiera e ricognizioni con unità navali delle capitanerie di Sanremo, Loano, Savona e Genova per valutare la situazione complessiva delle acque del ponente ligure”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su