Header Top
Logo
Lunedì 23 Aprile 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • welfare 4.0
  • Osservatorio di Easy Welfare: in testa istruzione, salute e previdenza

colonna Sinistra
Lunedì 16 aprile 2018 - 16:38

Osservatorio di Easy Welfare: in testa istruzione, salute e previdenza

Tre quarti dei piani welfare aziendale sono finanziati con una sola modalità (liberalità, o contratto collettivo d lavoro, o premio di risultato), ma è in crescita la quota di aziende che sceglie di affiancare più fonti di finanziamento, spesso iniziando dalle quote obbligatorie per poi aggiungere altre fonti liberali o contrattate a livello aziendale. E’ una delle evidenze che emergono dall’ottava edizione dell’Osservatorio Welfare, prodotto da Easy Welfare, uno dei principali provider di welfare aziendale, che ha condotto la ricerca utilizzando un panel di 382 imprese, i tre quarti delle circa 500 aziende clienti.

Dai dati emerge anche che i servizi di welfare legati al sostegno familiare (istruzione, salute e previdenza) ricoprono tre quarti del totale ma, la messa a disposizione di un panel di servizi sempre più ampio tende a migliorare la soddisfazione dei lavoratori più giovani, offrendo loro una preziosa alternativa di spesa laddove evidentemente le esigenze familiari e sociali sono ancora contenute.

Nella fotografia scattata nell’Osservatorio Welfare 2018 un focus significativo è stato rivolto allo studio dei comportamenti legati alla conversione del premio di risultato in beni e servizi di welfare (in accordo a quanto previsto dalle Leggi di Stabilità 2016 e 2017). Il 19% dei lavoratori ha scelto di convertire una quota o la totalità del premio in welfare; il 10% non ha convertito il premio ma ha scelto di liquidarlo in busta paga; il 71% non si è espresso in merito alla conversione, di fatto ha preferito percepire il denaro anche se tassato, invece di ottenere servizi.

Da questo punto di vista sicuramente si evidenziano diversi margini di miglioramento. “Il Welfare aziendale in Italia sta vivendo un momento di grande sviluppo diventando uno dei pilastri fondamentali delle politiche di gestione delle risorse umane” dichiara Nelly Bonfiglio, direttore commerciale di Easy Welfare: “Gestiamo più di 500 piani Welfare di diverse aziende distribuite in tutta Italia (di cui 50 acquisite solo nel 2018). Il nostro lavoro parte dall’analisi, sempre. L’Osservatorio Welfare illustra l’andamento del mercato sottolineandone i trend d’utilizzo ed è per noi una guida per indirizzare al meglio ogni Direttore Risorse umane”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su