Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Il Museo storico dell’Aeronautica Militare riapre con due novità

VIDEO
colonna Sinistra

Il Museo storico dell’Aeronautica Militare riapre con due novità

Esposti al pubblico un jet F-16 e un antisom Dassault Atlantic

Vigna di Valle (Roma), 27 ott. (askanews) – Un jet F-16 e uno storico antisommergibili Breguet 1150 Atlantic sono le due novità che, dal 31 ottobre 2020, saranno esposte al Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle (Roma) che riapre dopo un periodo di lavori di riqualificazione in vista del centenario della Forza armata, nel 2023.

 

Accolto dal direttore del museo e il colonnello Rosario D’Auria (comandante del Centro storiografico e sportivo dell’Aeronautica militare, ndr), ha presenziato alla sobria cerimonia d’inaugurazione lo stesso Capo di Stato maggiore dell Aeronautica militare, generale Alberto Rosso.

 

“Essere legati ai propri valori e alle proprie tradizioni, è il fondamento di qualsiasi organizzazione che guarda al futuro – ha detto – l’Aeronautica è forse la Forza armata più proiettata alla modernità, all’innovazione e alla tecnologia, quindi quella che guarda più avanti verso il futuro. Ma per farlo in maniera responsabile e consapevole, i valori e la storia delle tradizioni sono la base su cui si costruisce anche la coesione della Forza armata, il senso d’appartenenza, l’orgoglio di quello che siamo riusciti a fare e a dimostrare come servizio per il Paese. Quindi conoscere la nostra storia è la base, il cemento che ci aiuta a guardare verso il futuro nel modo migliore e più professionale possibile”.

 

Accanto alle vecchie glorie conservate nel museo romano, sono arrivati dunque due nuovi pezzi di storia dell’aviazione militare italiana, un F-16 utilizzato per la Difesa aerea durante la transizione tra l’F-104 e l’Eurofighter e l’antisom Dassault 1150 Atlantic che ha assicurato la sorveglianza del Mar Mediterraneo per 45 anni, dal 1972 al 2017.

 

Il Museo di Vigna di Valle, sul lago di Bracciano, sarà visitabile tutti i giorni a partire dal 31 ottobre, dalle 10 alle 16 (ad eccezione dei lunedì feriali, il 1° gennaio, il giorno di Pasqua e il 25 dicembre), con ingresso gratuito e accesso regolamentato, nel rispetto delle normative sul contenimento della pandemia di Covid-19. Previa prenotazione, sarà possibile anche fruire di visite guidate gratuite per gruppi organizzati.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su