Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Joint venture tra illimity e Fabrick per un nuovo Open banking

VIDEO
colonna Sinistra

Joint venture tra illimity e Fabrick per un nuovo Open banking

La Fintech HYPE punta a così 3 milioni di clienti

Milano, 23 set. (askanews) – La prima operazione di consolidamento industriale in Italia nel settore dell’Open banking: illimity e Fabrick, società del gruppo Sella che detiene il 100% di HYPE, hanno annunciato una joint venture che punta all’obiettivo dei tre milioni di clienti per la Fintech.

“Mettere insieme HYPE – ha detto ad askanews Corrado Passera, fondatore e amministratore delegato di illimity – che è il chiaro leader di mercato con illimity e il suo progetto che stava facendo nello stesso settore, con tutto quello che di innovazione illimity ha portato in questi mesi, crea un operatore che sicuramente verrà guardato con interesse non solo in Italia, ma da tutta Europa”.

Al momento HYPE ha 1,3 milioni di clienti e con la joint venture l’obiettivo è di dare un’ulteriore accelerazione alla crescita e, al tempo stesso, di offrire risposte sempre più efficaci ai nuovi bisogni delle persone.

“L’idea – ci ha spiegato Pietro Sella, amministratore delegato del gruppo Sella e presidente di Fabrick – era quella di fare sì che il denaro fosse una cosa facile per i nostri clienti, che la banca non si vedesse, che il servizio fosse semplice e con un’esperienza completamente diversa. Dì lì abbiamo coniato l’espressione di ‘banca leggera’ e credo che di fatto l’investimento con illimity, una banca guidata da imprenditori che sposa questa visione serve per fare di una storia che ha già successo qualcosa che realmente cambi in meglio il quotidiano di quelle attività che una volta chiamavamo banca, ora una cosa molto più facile, leggera, easy. Quasi che non te ne accorgi”.

Con l’operazione illimity acquisirà la partecipazione del 50% nel capitale di HYPE, mentre il gruppo Sella arriverà a detenere il 10% di illimity. Con l’obiettivo di portare la Fintech a un utile netto di 3,5 milioni di euro nel 2023 e a 17 milioni nel 2025.

“Dal punto di vista di Fabrick – ha detto Paolo Zaccardi, CEO di Fabrick – è un passaggio fondamentale: noi siamo nati due anni fa con l’idea di affermare in Italia il modello dell’open banking, questo vuol dire fare collaborare le parti, mettere insieme le migliori esperienze, le eccellenze di questo Paese per costruire servizi migliori”.

“I servizi digitali – ha concluso Corrado Passera – in questi ultimi mesi stanno esplodendo come richiesta, quello che ha fatto illimity negli ultimi due anni e quello che ha fatto Hype negli ultimi cinque messi insieme creano un’offerta formidabile e un operatore di prima grandezza”.

La joint venture sarà guidata da Antonio Valitutti, attuale CEO di HYPE e Carlo Panella, responsabile della Divisione Banca diretta di illimity, assumerà la carica di presidente.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su