Header Top
Logo
Giovedì 1 Ottobre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Emotiva, la startup che legge il volto e predice i comportamenti

VIDEO
colonna Sinistra

Emotiva, la startup che legge il volto e predice i comportamenti

Lori: dalle micro-espressioni otteniamo 4 insight del marketing

Milano, 18 giu. (askanews) – Può bastare una webcam per analizzare le micro-espressioni del volto di una persona, comprendere le sue emozioni e predirne i comportamenti. A sviluppare il programma che sfrutta computer vision e machine learning è stata Emotiva, una startup italiana che ha appena chiuso Luiss Enlabs, il programma di accelerazione di LVenture Group. Il ceo e co-fondatore è Andrea Lori.

“Emotiva analizza le emozioni delle persone attraverso la lettura delle micro-espressioni del volto che ci segnalano i comportamenti che le persone avranno. L’applicazione in ambito Media Analytics consente di analizzare i contenuti: video, audio e immagini”.

Funziona così: i clienti di Emotiva caricano online sulla piattaforma il loro contenuto, decidono il campione-target per poi dare il via alla raccolta dei dati attraverso dei respondent che si piazzano davanti alla webcam e guardano il contenuto sotto esame.

“Il risultato dopo 24 ore è una dashboard dinamica che consente di scoprire i quattro insight fondamentali per il marketing che sono: efficacia del contenuto, il coinvolgimento del pubblico, la performance digital e l’ottimizzazione media”.

Emotiva è pronta con la sua verticale per la galassia dei media, ma il software è flessibile e le opportunità di esplorare nuovi settori non mancano.

“La computazione affettiva è una vera industry che attualmente vale 17 miliardi di dollari e ha una crescita prevista composta del 30% anno su anno. È stimata nel 2027 a 182 miliardi di dollari, con applicazioni in altri ambiti come Hr, Fintech, HealthCare e automotive”.

Dopo aver completato il percorso di accelerazione con Luiss Enlabs, Emotiva è partita con la prima raccolta di fondi destinati allo sviluppo. L’obiettivo è consolidare il mercato italiano e sbarcare in Spagna nel primo semestre del 2021 per poi approdare in Uk. I mercati europei dove è più alto il consumo media.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su