Header Top
Logo
Sabato 6 Giugno 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Coronavirus, Conte: “Liberati 750 miliardi, metà Pil”

VIDEO
colonna Sinistra

Coronavirus, Conte: “Liberati 750 miliardi, metà Pil”

Dl liquidità, via libera a 400 miliardi di prestiti

Roma, 7 apr. (askanews) – Un flusso “poderoso” di liquidità che vale metà del Pil italiano. Il Consiglio dei ministri ha approvato un pacchetto di norme per garantire alle imprese le risorse per scongiurare il collasso economico del Paese nell’emergenza coronavirus. “Con il decreto appena approvato diamo liquidità immediata per 400 mld alle nostre imprese, che siano piccole medie e grandi: 200 mld per il mercato interno e altri 200 per l’export. E’ una potenza di fuoco, non ricordo un intervento così poderoso nella storia della nostra Repubblica per il finanziamento alle imprese, una cifra enorme”, ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Il decreto prevede un potenziamento del fondo centrale di garanzia per le Pmi. E tra le tante misure messe in campo, anche un dispositivo per tutelare le imprese italiane che hanno un ruolo strategico, imponendo anche nuovi obblighi di trasparenza finanziaria

“Abbiamo potenziato la golden power, uno strumento con cui potremo controllare operazioni societarie e scalate ostili non solo nelle infrastrutture critiche e della difesa ma estenderemo il raggio di azione al settore finanziario, creditizio, assicurativo, a energia, trasporti, acqua, salute, sicurezza alimentare, cybersicurezza, robotica”.

Anche secondo il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, con il nuovo decreto e con il Cura Italia il governo ha varato “un intervento senza precedenti” che mobilita “750 miliardi di risorse garantite dallo Stato”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su