Header Top
Logo
Sabato 6 Giugno 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Coronavirus, medici albanesi a Brescia. “Lezione di solidarietà”

VIDEO
colonna Sinistra

Coronavirus, medici albanesi a Brescia. “Lezione di solidarietà”

Di Maio a Edi Rama: ecco valori che l'Europa dovrebbe trasmettere

Roma, 30 mar. (askanews) – Dieci medici e 20 infermieri dall’Albania in sostegno all’Italia destinati agli Spedali civili di Brescia, messi in ginocchio dall’emergenza coronavirus. Sono atterrati a Verona e sono stati accolti tra gli altri dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e dal vicepresidente, Fabrizio Sala.

“Grazie – ha detto Fontana – per l’aiuto concreto in un momento molto complicato per la Lombardia. Siete la testimonianza dell’amicizia che lega l’Italia all’Albania”.

Il team era stato già accolto a Roma dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che è tornato a ringraziare il premier albanese: “L’egoismo non ci appartiene. Dall’Albania una lezione di solidarietà. Grazie a Edi Rama. Sono questi i valori fondanti che l’Europa dovrebbe trasmettere a chi è in difficoltà”, ha scritto su Facebook.

Edi Rama, annunciando l’invio dei medici in Italia, aveva mandato un forte messaggio di vicinanza, parlando di “una scelta naturale”, un aiuto ai “nostri fratelli e sorelle che ci hanno aiutato e ospitato”. L’Italia è casa nostra ha ribadito più volte: “Noi non siamo ricchi e non siamo privi di memoria non ci possiamo permettere di non dimostrare all’Italia che l’Albania e gli albanesi non abbandonano mai l’amico in difficoltà. Questa è una guerra dove nessuno può vincere da solo”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su