Header Top
Logo
Mercoledì 26 Febbraio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Coronavirus, 5.000 nuovi casi in Cina. L’Oms: no drammatico picco

VIDEO
colonna Sinistra

Coronavirus, 5.000 nuovi casi in Cina. L’Oms: no drammatico picco

Partito il volo per Wuhan che riporterà Niccolò in Italia

Roma, 14 feb. (askanews) – Sono oltre 5000 i nuovi casi di coronavirus in Cina che portano a 63.851 il numero delle persone infettate. La Commissione sanitaria nazionale di Pechino ha anche precisato il numero dei morti nel Paese, saliti a 1.380.

La provincia di Hubei, con la sua capitale Wuhan, resta l’epicentro dell’epidemia, con ulteriori 4.823 casi. La categoria più esposta nella lotta al virus sono i sanitari. Finora oltre 1.700 tra medici e infermieri sono stati contagiati e tra loro sei sono morti.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha precisato che non c’è stata un’accelerazione drammatica “nella traiettoria dell’epidemia”. Con l’eccezione della nave da crociera Diamond Princess che si trova nel porto di Yokohama, dove il tasso di contagi è molto alto, l’Oms non vede un picco verso l’alto in relazione alle vittime.

Intanto, l’italiano bloccato in Cina a causa della febbre sta per rientrare a casa. “Tra poche ore sarò anch’io sul volo per Wuhan, approntato dalle nostre forze armate, che riporterà in Italia Niccolò, il nostro connazionale 17enne rimasto in Cina. Con me medici e infermieri. Ritorneremo nella giornata di sabato” ha dichiarato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su