Header Top
Logo
Mercoledì 1 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Prima vittima per coronavirus in Giappone: è una donna di 80 anni

VIDEO
colonna Sinistra

Prima vittima per coronavirus in Giappone: è una donna di 80 anni

Aumentano i contagi sulla nave a Yokohama; si teme per Olimpiadi

Roma, 13 feb. (askanews) – Il governo giapponese ha annunciato il decesso di una donna di 80 anni la quale sarebbe stata infettata dal nuovo coronavirus. La donna originaria di Kanagawa – e che non ha avuto contatti con la provincia cinese di Hubei, epicentro dell’epidemia, né con la nave da crociera attraccata in quarantena a Yokohama, in Giappone – si era ammalata il 22 gennaio, sarebbe stata ricoverata il primo febbraio e negli ultimi giorni le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso, annunciato il 13 febbraio dal ministro della Salute nipponico Katsunobu Kato.

Si tratta della prima vittima in Giappone collegata al Covid-19, la terza al di fuori della Cina continentale (le altre due sono ad Hong Kong e nelle Filippine).

E salgono ancora i contagi a bordo della nave Diamond Princess, attraccata al largo di Yokohama dall’inizio del mese: altre 44 persone – 29 giapponesi e 15 stranieri – sono risultate positive, facendo così salire a 218 i casi confermati.

Cresce invece la paura per un flop delle Olimpiadi di Tokyo 2020, in programma dal 24 luglio al 9 agosto:

“Per quanto riguarda il coronavirus – ha detto il presidente delle Olimpiadi di Tokyo 2020 Yoshiro Mori – circolano voci irresponsabili, ma vorrei chiarire che non stiamo pensando di posticipare o annullare i Giochi. Vorremmo coordinarci con il governo nazionale e agire in modo calmo”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su