Header Top
Logo
Domenica 26 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • “Ognuno è perfetto”, la sfida di Rick insieme a Leo e Capotondi

VIDEO
colonna Sinistra

“Ognuno è perfetto”, la sfida di Rick insieme a Leo e Capotondi

La fiction in onda 16, 17 e 23 dicembre in prima serata su Rai1

Roma, 9 dic. (askanews) – Si intitola “Ognuno è perfetto” la fiction in onda su Rai1, il 16, 17 e 23 dicembre che ha per protagonista Rick, un ragazzo di 24 anni con la sindrome di down (interpretato da Gabriele Di Bello), disposto a tutto per rincorrere i propri sogni e inseguire ciò che ama. Con un gruppo di ragazzi come lui affronterà un viaggio unico e indimenticabile: tutti insieme attraverseranno frontiere e sfideranno pregiudizi. Edoardo Leo interpreta il padre di Rick, mentre Nicole Grimaudo è sua mamma e Cristina Capotondi il capo di una piccola fabbrica di cioccolato che dà lavoro a Rick e ai suoi amici.

L’attrice racconta: “Volevo sicuramente fare questa esperienza, però avevo un grande dubbio su quello che questa esperienza avrebbe significato, perché chiaramente il set è stato totalmente sgrammaticato rispetto a quello che conosciamo, però è stata una libertà, veramente un atto di leggerezza da un lato, mi ha portato leggerezza, e dall’altro mi ha insegnato delle cose, per esempio mi ha insegnato che rispetto a quello che consideravamo che questi ragazzi avrebbero potuto fare, hanno fatto molto di più. Peraltro, detto questo, ci sono delle storie reali, questi ragazzi lavorano tutti, hanno voglia come noi di sentirsi parti di una comunità, mettersi a servizio di una comunità, di costruirsi una vita anche di indipendenza, anche rispetto alla famiglia”.

La fiction, scritta da Fabio Bonifacci e diretta da Giacomo Campiotti, evita ogni retorica e mantiene sempre un tono di commedia. Edoardo Leo spiega come ha affrontato questa avventura. “Questo progetto io ho accettato di farlo prima ancora di leggerlo, prima di qualsiasi altra scelta perchè ad un certo punto ho capito che andava al di là della parte professionale, è un tipo di esperienza che volevo fare come uomo”.

Secondo Leo la fiction per gli spettatori sarà una sorpresa. “Si devono aspettare di guardare negli occhi di questi ragazzi l’entusiasmo, la voglia, l’amore che hanno messo in questo progetto. E’ stato stancantissimo per loro, è stato difficile ma loro volevano proprio farlo a tutti i costi. Quello che vedranno è un’ondata di energia che li travolgerà fino al divano di casa”:

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su