Header Top
Logo
Mercoledì 13 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Conte: presto la riforma della burocrazia, ci stiamo lavorando

VIDEO
colonna Sinistra

Conte: presto la riforma della burocrazia, ci stiamo lavorando

Il premier agli Stati generali della transizione energetica

Roma, 17 ott. (askanews) – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto agli Stati generali della transizione energetica a Roma ribadendo la forte sensibilità del governo su questo tema e ha annunciato anche che l’esecutivo è al lavoro su una riforma della burocrazia. In questi giorni, ha detto, si parla molto di piano anti-evasione, di green new deal, “ma un altro pilastro della nostra azione, ci stiamo lavorando sotto traccia, è la riforma della burocrazia, la riforma dei procedimenti amministrativi e la semplificazione del quadro regolatorio”. “E’ una riforma – ha assicurato – che richiede una attività incredibile, la stiamo facendo e tra poco torneremo a confrontarci con voi con risultati concreti”.

“Vogliamo un’Italia più verde, più inclusiva ed equa – ha ribadito Conte – è la stella polare della nostra azione di governo e non rappresenta un costo, un impedimento, un vincolo, ma una imperdibile occasione di crescita e di sviluppo”.

“E’ una scommessa importante che ci induce a fare sistema e sono qui a testimoniare tutta la sensibilità e l’appoggio del governo e delle forze che mi sostengono in questa direzione”.

Tutta l’Unione europea vive una congiuntura economica critica ha poi sottolineato il premier, “c’è un rallentamento dell’economia globale che mostra come “il modello di sviluppo imperante non sembra offrire risposte adeguate ai progetti più urgenti”.

Per questo, secondo Conte: “Solo un coraggioso cambio di passo può contrastare un sentimento di sfiducia che affligge le nostre comunità. E’ decisivo un percorso di sostenibilità, sociale, ambientale, economica e la politica e l’economia devono indirizzarsi in questa direzione”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su