Header Top
Logo
Martedì 23 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Torino perde il Salone dell’Auto, Appendino “tradita” dal vice

VIDEO
colonna Sinistra

Torino perde il Salone dell’Auto, Appendino “tradita” dal vice

La sindaca minaccia le dimissioni, altro flop dopo le Olimpiadi

Roma, 12 lug. (askanews) – Dopo 5 edizioni il Salone dell’Auto lascia Torino per Milano. “Furiosa” la sindaca del capoluogo piemontese, la pentastellata Chiara Appendino che minaccia le dimissioni.

“Una scelta che danneggia la nostra città – si è sfogata su Twitter – a cui hanno anche contribuito alcune prese di posizione autolesioniste di alcuni consiglieri del Consiglio Comunale e dichiarazioni inqualificabili da parte del vicesindaco”.

Il vicesindaco è Guido Montanari, docente di architettura grillino, convinto No Tav e contrario a grandi opere e grandi eventi, punto di riferimento dell’ala “dura” del Movimento.

E così dopo non aver ancora digerito l’esclusione della candidatura di Torino alle Olimpiadi invernali del 2026, andate a Milano e Cortina, la sindaca non ci sta a incassare un altro flop, e annuncia: “Senza sottrarmi alle mie responsabilità, mi riservo qualche giorno per le valutazioni politiche del caso”.

Luigi di Maio, in visita nella città con la maggioranza pentastellata nel caos, ha commentato su Facebook “Appendino rappresenta il futuro del Movimento, sto dalla sua parte, qualsiasi decisione prenderà. Forza Chiara!”.

Per Giuseppe Sala, sindaco di Milano, “Non c’è nessun atteggiamento ostile” da parte del capoluogo lombardo “nei confronti di Torino ma non possiamo che ascoltare” gli organizzatori del Salone dell’auto se intenderanno spostare la kermesse in Lombardia.

L’ex sindaco di Torino, il dem Piero Fassino, ha parlato di una “decrescita infelice” che sta mortificando Torino, riducendola ad una città piccola, provinciale e senza ambizioni.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su