Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
VIDEO
colonna Sinistra

Matrici fermentate, una nuova era per la nutrizione pediatrica

Se ne è discusso a un convegno a Milano: studi e risultati

Milano, 12 feb. (askanews) – Si apre una nuova era per la nutrizione pediatrica grazie alle matrici fermentate, che stanno dando prova di grande efficacia nel rafforzare il sistema immunitario dei più piccoli. Non è solo una promessa, ma già una realtà per la prevenzione delle infezioni del tratto respiratorio e di una malattia grave come l’enterocolite necrotizzante, che colpisce soprattutto i nati prematuri. E persino per il contrasto della dermatite atopica. Se ne è parlato nei giorni scorsi a Milano, nel corso del Convegno “La Pediatria nella pratica clinica”, all’interno del quale un apposita sessione scientifica è stata dedicata proprio alla presentazione dei risultati di diversi studi di efficacia sulle matrici fermentate. Ma cosa è la matrice fermentata “postbiotico” e come funziona? Lo ha spiegato Maria Rescigno, professore ordinario di Patologia Generale all’Humanitas di Milano.

“I postbiotici sono dei prodotti di derivazione batterica che vengono rilasciati durante i processi di fermentazione. Quando il latte viene fermentato, come nel caso di questa matrice, vengono rilasciati una serie di metaboliti prodotti dai batteri stessi che vengono chiamati postbiotici. La loro attività è di interagire con il nostro sistema immunitario e di modularlo. Quindi, possiamo o attivare una risposta immunitaria e favorire una risposta contro le infezioni; oppure spegnere una risposta immunitaria nel caso in cui abbiamo una eccessiva infiammazione”.

Il professor Fabio Mosca, Presidente Società Italiana di Neonatologia e Direttore del Reparto di Neonatologia, Policlinico Mangiagalli, ha condotto uno studio di utilizzo delle matrici fermentate sui neonati.

“Nel neonato, che parte un po’ depresso dal punto di vista immunitario, potrebbe essere di grande utilità. Quindi abbiamo fatto questo studio in neonati sani a termine che non potevano prendere il latte materno e quindi avevano necessità di utilizzare un latte formulato. Li abbiano studiati per tre mesi e abbiamo studiato gli effetti biologici delle matrici fermentate sul sistema immunitario. E abbiamo visto in questo caso che le matrici fermentate stimolano sia l’immunità innata sia l’immunità acquisita facendo per esempio aumentare le immunoglobuline A, che sono la prima difesa, misurata raccogliendo le feci di questi neonati”.

Il presidente del convegno, Gian Vincenzo Zuccotti, direttore del dipartimento di Pediatria dell’Ospedale Buzzi di Milano, ha studiato gli effetti benefici del postbiotico nei bambini con dermatite atopica. E i risultati ha spiegato, sono stati, “straordinari”.

“Attualmente questo prodotto è stato inserito all’interno di latti formulati, quindi è già in commercio. Verrà sicuramente proposto un nuovo prodotto e una nuova modalità di somministrazione non appena avremo questi dati e questa ricerca si sarà conclusa. Quindi capiremo meglio come poterla rappresentare”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su