Header Top
Logo
Mercoledì 16 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Linkedin e Twitter, come Fideuram Investimenti usa i social media

VIDEO
colonna Sinistra

Linkedin e Twitter, come Fideuram Investimenti usa i social media

Lo spiega Riccardo Negro: "Contenuti formativi chiari e semplici"

Milano (askanews) – Parlare con i social network per tenere vivo il rapporto con la rete di consulenti sul territorio, grazie ai post su Linkedin e Twitter. Una strategia precisa quella di Fideuram Investimenti Sgr che forma, e informa, attraverso la condivisione di contenuti prodotti in casa. Lo spiega Riccardo Negro, Head of Business Development e Chief Operation Officer di Fideuram Investimenti. “I contenuti che veicoliamo attraverso le nostre pagine social mirano a fornire ai nostri private banker e consulenti finanziari dei contenuti formativi in modalità concisa e semplice, nonostante le tematiche siano a volte particolarmente complesse. Per questo – aggiunge – mettiamo a loro disposizione tutta una serie di contributi informativi e formativi. I private banker sono decisamente attivi sui canali social e li utilizzano come supporto all’attività commerciale, come vero strumento di lavoro: usano i contenuti mutuandoli e calandoli nelle esigenze della clientela”.

Una comunicazione che diventa biderazionale quando è la società di gestione del risparmio a ricevere input e indicazioni direttamente dal territorio, grazie ai commenti. “I risultati che abbiamo ottenuto sono, dal nostro punto di vista, davvero lusinghieri. Abbiamo lanciato l’iniziativa nove mesi fa, partendo da zero siamo già arrivati a quasi 10mila follower. Un numero che è destinato a crescere, visti gli incrementi giornalieri a doppia cifra”, spiega Negro. “Un aspetto interessante che abbiamo notato è che i nostri utilizzatori non si limitano a leggere le nostre news, ma ritwittano, condividono e commentano tutte queste notizie. Più del 30% dei nostri follower ritiene così interessanti i nostri post da riproporli sui rispettivi profili social”. Un successo legato alla continuità che viene assicurata da dieci post a settimana pubblicati. “Attraverso questi post – conclude Negro – riusciamo a tenere sempre fresche le notizie”. Per attirare sempre più promotori in rete.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su