Header Top
Logo
Mercoledì 14 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Boccia: l’Italia vince con l’Europa e dentro l’Europa

VIDEO
colonna Sinistra

Boccia: l’Italia vince con l’Europa e dentro l’Europa

"Sull'appartenenza all'Ue no arretramenti"

Roma (askanews) – “L’Italia vince e avanza con l’Europa e dentro l’Europa”. Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, non lascia dubbi sulla collocazione del paese. L’appartenza all’Europa non può e non deve essere messa in discussione. “Per difendere gli interessi dell’Italia – ha detto Boccia all’assemblea annuale – diciamo forte e chiaro che c’è un aspetto sul quale non arretriamo e rivendichiamo una posizione di parte. Si tratta dell’Europa, la nostra casa comune”.

La casa comune europea è la “discriminante per una Confindustria non protezionistica e che non si vuole chiudere in piccole rendite di posizione, ma vuole affermare che l’Italia vince e avanza con l’Europa e dentro l’Europa”.

Il numero uno degli industriali elenca alcune questioni cruciali in ambito europeo a partire dalla regolamentazione del sistema bancario. “Occorre ampliare il perimetro di intervento del fondo di garanzia per le Pmi. Dobbiamo concentrarci sul bilancio europeo 2020-2027. Tema cruciale per l’Europa e per l’Italia”. Secondo Boccia è su “questo che bisogna agire fin da subito. E non su un’inutile battaglia per avere qualche decimale in più di flessibilità: risorse per fare più deficit e più debito”.

Serve rovesciare il principio del patto di stabilità e crescita perché è “la crescita che garantisce la stabilità e non il contrario. L’Italia deve sentirsi a pieno titolo parte integrante del gruppo di testa di questa Europa, che va cambiata, sì, ma dal di dentro”

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su