Header Top
Logo
Mercoledì 19 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
VIDEO
colonna Sinistra

Rome Videogame Lab arriva a Cinecittà dal 4 al 6 maggio

Ospiterà anche una conferenza internazionale di programmatori

Roma, (askanews) – Tre giorni interamente dedicati al mondo del videogame nella Fabbrica dei Sogni di Cinecittà: dal 4 al 6 maggio un lungo weekend con ingresso gratuito fatto di full immersion, interazione, formazione, gioco. Nello Studio 10 e alla Sala Fellini degli Studios di via Tuscolana si terranno laboratori, workshop, didattica per scuole e famiglie, panel e masterclass esclusive, con la presenza di postazioni interattive, la storia del videogioco e le ultime novità.

Un’occasione per mettere insieme mondi e linguaggi diversi per dare al gaming un ruolo nella società e nelle politiche pubbliche in materia di cultura, formazione, istruzione e ricerca scientifica, come ha spiegato Giovanna Marinelli, ex assessore alla Cultura della giunta Marino e coordinatrice del progetto: “La sfida è quella di far capire che il videogioco non è solo occasione di svago e divertimento ma anche uno strumento potentissimo per poter gestire alcune politiche pubbliche di valorizzazione: penso all’applicazione del videogioco su tutto il nostro patrimonio – alcuni esperimenti sono già in corso – ma anche sui settori della salute o dell’ambiente. Questi percorsi in altri paesi europei sono molto consolidati. Sono presenti per esempio in Olanda e Danimarca come strumenti di informazione dei cittadini a disposizione dei ministeri che devono informare i cittadini su politiche di protezione civile, protezione del suolo, e così via”.

L’iniziativa di Istituto Luce Cinecittà, in co-realizzazione con QAcademy impresa sociale, e in collaborazione con ITA (Italian Trade Agency) e Aesvi (Associazione editori e sviluppatori videogiochi italiani) si avvale di partner istituzionali e privati di settore. All’interno del Videogame Lab, oltre a spazi per la didattica, per il B2B, per le famiglie e per il gioco vi sarà anche un’area specifica dedicata agli sviluppatori.

Luca De Dominicis, Presidente dell’Accademia Italiana del videogioco: “All’interno del Videogame Lab stiamo sviluppando un’area chiamata Level Up, che è la prima conferenza internazionale degli sviluppatori, circa 30 nomi da tutto il mondo che hanno sviluppato giochi importantissimi – detti anche giochi ‘Tripla A’, che vengono a Roma per affrontare varie tematiche: la programmazione il game-design, la grafica tridimensionale. Questo importare conoscenza per noi è fondamentale. Noi siamo convinti che l’Italia possa lanciare un suo mercato interno di produzione videoludica e per essere up-to-date per essere al livello dei nostri amici internazionali dobbiamo importare il knowledge che ancora non abbiamo perfettamente sviluppato in Italia”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su