Header Top
Logo
Giovedì 26 Aprile 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Carlo Galli: rifondare i partiti. Senza è un azzardo

VIDEO
colonna Sinistra

Carlo Galli: rifondare i partiti. Senza è un azzardo

Il professore: "autocontraddizione del sistema in tutta Europa

Roma, (askanews) – Nelle ultime elezioni hanno vinto due forze diverse, M5S e Lega, entrambe portatrici di una forte carica di contestazione nei confronti dell’attuale sistema socio economico. E questo, secondo Carlo Galli, professore di Storia delle dottrine politiche all’università di Bologna e deputato nell’ultima legislatura per il Pd, passato poi a Leu, “è successo perché il sistema dentro il quale ci troviamo a vivere ha conosciuto una gravissima crisi su cui si è intervenuti con provvedimenti di austerità che hanno peggiorato la qualità ddella vita dei cittadini. La mancanza di prospettive di vita qualificata è aumentata. e i cittadini ne hanno dato la colpa a chi ha detto che andava bene, sostanzialmente”. I partiti tradizionali “non sono stati in grado di decifrare” quanto stava avvenendo perché “non hanno cultura, sono autoreferenziali, non hanno un rapporto con la realtà”, spiega Galli.

Secondo il politilogo, “è stata messa in discussione sostanzialmente la democrazia come è stata costruita in Italia nel dopoguerra. Una democrazia progressiva che si legittimava attraverso il meccanismo dei partiti, il meccanismo della rappresentanza e quello della distribuzione della ricchezza che non si può interrompere troppo. come non si può restare troppo a lungo senza partiti”.

Secondo Galli, un appoggio del Pd a tutta la destra non è facilissimo. “Vedo in linea teorica più probabile un appoggio del Pd al M5S che però lo delegittimerebbe perché gli toglierebbe la componente di radicalismo che può spaventare. I 5stelle andrebbero così’ al governo contro il proprio elettorato. L’ipotesi più verosimile è quindi Un governo del presidente con l’appoggio esterno dei partiti”.

Per il professore di Storia delle dottrine politiche “Le dinamiche di autocontraddizione del sistema hanno colpito ovunque, in Europa. in Italia bisogna rifare molte cose, prima di tutto rifare i partiti, senza cui la politica è un caos, un azzardo un terno al lotto”

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su