Header Top
Logo
Giovedì 16 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

VIDEO
colonna Sinistra

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Oltre 1.500 posti di lavoro e 10 milioni di passeggeri in 5 anni

Milano (askanews) – Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata dal fondo dell’Aga Khan, detiene il 51% della holding AQA, mentre il 49% è in mano a Qatar Airways.

Il gruppo punta, senza riserve, a diventare il vettore di riferimento per l’Italia, un “vettore full-service” e una possibilità in più per gli italiani che viaggiano. “Alitalia sarà una nostra concorrente – ha detto Al Baker – ma in questa competizione la stella saremo noi”.

In 5 anni, ha detto Francesco Violante, presidente di Meridiana, la nuova compagnia punta a trasportare 10 milioni di passeggeri e avrà una flotta di 50 aerei, tra cui i nuovi Boeing 787-8 Dreamliner che sostituiranno progressivamente gli Airbus A330 di Qatar. Olbia rimarrà il quartier generale mentre Malpensa sarà l’hub di riferimento per i voli internazionali. Una boccata d’ossigeno anche per l’occupazione con molti posti di lavoro in più rispetto alle 1.500 assunzioni già annunciate.

Tra le nuove destinazioni a lungo raggio: Bangkok che da settembre 2018 si affiancherà a New York e Miami. Nel 2019, la prima rotta di lungo raggio in partenza anche da Roma.

Il piano include poi il rafforzamento dei voli di corto raggio con l’obiettivo di incrementare in particolare la parte relativa alle connessioni e il raggiungimento, entro il 2022, di 50 destinazioni servite nel corso dell’anno.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su