Header Top
Logo
Domenica 22 Luglio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • James Taylor a Sanremo: Giorgia straordinaria, Baglioni chi?

VIDEO
colonna Sinistra

James Taylor a Sanremo: Giorgia straordinaria, Baglioni chi?

Stasera duetta con la cantante italiana e fa un'aria di Rigoletto

Sanremo (askanews) – James Taylor, il grande artista americano che ha vinto sei Grammy e venduto 100 milioni di dischi oltre ad avere un posto nella rock and roll Hall of fame, è uno degli ospiti internazionali del 68esimo Festival di Sanremo, dove duetta con Giorgia. “Giorgia ha una bellissima voce sono molto felice di cantare con lei. Sono altrettanto felice di suonare con Bonnie Raitt, a luglio faremo insieme un tour in Europa suonando a Londra ad Hyde Park e a Dublino e anche tre volte in Italia a Lucca, Pompei e alle terme di Caracalla”.

Per i tre concerti italiani Taylor ha fatto una scelta logistica precisa. “Pompei è uno dei posti dove le persone provano grandissime emozioni e sentono qualcosa di speciale attorno a sè, è stupendo, ci sono pochissimi luoghi negli Stati Uniti così, ad esempio la Carnegie Hall oppure le red rocks in Colorado, l’Italia è piena. I tre che abbiamo scelto riescono a dare al publico un’esperienza in più, diventiamo turisti anche noi e sentiamo la storia attorno situazione commovente”.

Tra gli artisti italiani con cui ha collaborato e di cui ha un bel ricordo ci sono Zucchero ed Elio e le storie tese.

“Ne ho conosciuti parecchi, sono molto entusiasta di lavorare con Giorgia, una ragazza fantastica, si dice sempre che la musica è un linguaggio universale ecc, è vero perché comunica tantissimo anche se non si conosce una lingua. Succede per la musica brasiliana e italiana, con tradizioni musicali incredibili, ho lavorato con Zucchero e con Elio e le storie tese, amo le loro cose. Sul palco dell’Ariston farò una versione di due minuti de “La donna è mobile” dal Rigoletto, ma alla James Taylor”.

Il cantautore americano conosceva e apprezza molto il Festival di Sanremo. “È una grande istituzione credo che sia una gara di canzoni, è una cosa bellissima mi piacerebbe averla in America. Ne sentii parlare per la prima volta nel 1968 quando ero a Londra”.

Parlando del direttore artistico del Festival Claudio Baglioni è sembrato cadere dalle nuvole. “Quando canta lei?” ha chiesto e chi gli chiedeva la sua opinione, poi si è scusato per la distrazione.

“Claudio Baglioni è un cantante molto conosciuto in Italia? Scusate la mia ignoranza, so che all’inizio avrebbe dovuto duettare con me e Giorgia, vedremo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su