Header Top
Logo
Venerdì 15 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Le “coccodé” 30 anni dopo: Arbore, oggi donne più brave di noi

VIDEO
colonna Sinistra

Le “coccodé” 30 anni dopo: Arbore, oggi donne più brave di noi

Meditazione sui risultati della satira di "Indietro tutta"

Roma, (askanews) – Trent’anni dopo “Indietro Tutta”, Rebzo Arbore e Nino Frassica tornano con una rivisitazione del popolarissimo programma satirico: si chiamerà “Indietro tutta 30 e l’ode.” Durante la presentazione alla Rai, Arbore ha riflettuto anche sul ruolo sociale che ha svolto il programma soprattutto con la creazione della “ragazze coccodé”, satira delle vallette mute e svestite che imperversavano nella tv degli anni ottanta.

“Le ragazze Coccodé? Le abbiamo create proprio come satira, perché era satira forte, sulle ragazze che venivano allora usate per far vedere gli sponsor” ha detto Arbore. “C’erano le ragazze Bingo, le ragazze ponpon, le ragazze d’oro di Bongiorno, le ragazze di Drive In eccetera eccetera. E noi siccome dovevamo fare la satira della televisione… Quando sono entrato in Rai le donne erano due: Enza Sampò, fidanzata di Emilio Fede, e Bianca Maria Piccinino che faceva la moda con Andrea Barbato. Poi all'”Altra Domenica” ne abbiamo chiamate tante: Isabella Rossellini, Silvia Annicchiarico, Milly Carlucci e tante altre. Le chiamavano “le ragazze parlanti” in maniera irrispettossa. Adesso devo dire la verità le donne sono più brave degli uomini, sono diventate ottime conduttrici, ci tengono in pugno. La critica che facemmo allora era salutare, quella delle Coccodé”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su