Header Top
Logo
Giovedì 14 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Confindustria sbarca al centro dei Balcani in Macedonia

VIDEO
colonna Sinistra

Confindustria sbarca al centro dei Balcani in Macedonia

L'inaugurazione a Skopje, grandi margini di crescita

Roma, (askanews) – Confindustria sbarca al centro dei Balcani, consolidando la sua presenza nella regione e con l’obiettivo di espandersi ancora di più. E’ stata inaugurata a Skopje ufficialmente Confindustria Macedonia, un progetto su cui si è lavorato a lungo e che gli imprenditori italiani nel Paese attendevano da tempo, ha spiegato Edoardo Garrone, presidente del Gruppo tecnico internazionalizzazione associativa di Confindustria.

“C’era l’idea già da tanti anni fa di creare Confindustria Macedonia, qui nacque il progetto di creare la federazione dell’area dei Balcani, Confindustria Balcani, trasformata un anno fa in Confindustria Est Europa. L’idea nacque qui in Macedonia poi con grande impegno di imprenditori locali oggi possiamo dire che celebriamo la nascita di Confindustria Macedonia che parte da un nucleo di imprenditori che hanno investito in questo paese che è considerato strategico per il posizionamento proprio al centro dei Balcani”.

Un posizionamento strategico e diverse aree di interesse e vantaggi per gli imprenditori italiani, ha sottolineato Marco Marconi, presidente della rappresentanza di Confindustria a Skopje.

“La Macedonia è un paese che ha eccellenze in agricoltura e nelle energie rinnovabili, il governo macedone circa 6 anni fa ha bandito la costruzione di 402 piccole centrali idroelettriche e molto interessante è anche la free zone che aiuta gli imprenditori a commerciare con i paesi dell’Ue senza pagare dazi doganali, l’unica condizione è che non si può vendere dentro la Macedonia”.

Caratteristiche che potranno essere sfruttate per aumentare la presenza italiana nel Paese balcanico, come ha auspicato l’ambasciatore d’Italia a Skopje Carlo Romeo.

“Le relazioni economico-commerciali tra Italia e Macedonia sono buone, io vorrei che fossero migliori. Ci sono gli spazi affinché l’Italia sia più presente sia sul fronte degli investimenti sia sul fronte dell’interscambio commerciale, c’è una buona presenza di prodotti italiani, ci sono margini per fare molto di più e da questo punto di vista la creazione finalmente di Confindustria Macedonia è un segnale molto importante perché era il momento che ci fosse una struttura associativa per le aziende presenti qui da tempo e le altre che hanno dimostrato interesse a investire in questo paese”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su