Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Salvini: votare entro giugno, dopo rischia d’essere troppo tardi

VIDEO
colonna Sinistra

Salvini: votare entro giugno, dopo rischia d’essere troppo tardi

Anche dal punto di vista della sicurezza e dell'immigrazione

Milano (askanews) – Per il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, “si deve votare entro giugno” perché l’ipotesi che si vada a elezioni anticipate in autunno “rischia di essere troppo tardi”. Lo ha detto durante un incontro con la stampa a Milano, mentre a Roma è in corso la direzione nazionale del Pd, dalla quale il leader del Carroccio si augura esca una data possibile per le elezioni politiche. “Chi vince nel Pd non mi interessa, non possiamo essere ostaggi del Pd ancora per un anno, si deve votare a giugno”, ha aggiunto Salvini.

Quanto all’ipotesi del voto in autunno per il segretario leghista “la situazione economica e sociale dell’Italia impedisce di perdere tempo. Chiunque tiri in lungo avrà sulla coscienza il fallimento del paese Italia. Anche dal punto di vista della sicurezza sociale e dell’immigrazione. Non passa infatti giorno che non ci sia una aggressione, per questo o si interviene subito per ripulire le nostre città ed espellere tutti quelli che vanno espulsi o settembre-ottobre-novembre rischia di essere troppo tardi”.

“Io ho le idee chiare, chi si allea con la Lega deve dire ‘prima gli italiani’, che dobbiamo controllare i nostri confini e la moneta” ha continuato Salvini riferendosi al leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. “Chi la pensa così sarà nostro alleato, chiunque sia europeista o voglia governare con Renzi non sarà nostro alleato” ha proseguito il leader del Carroccio. Quanto all’ipotesi di un accordo con l’M5s Salvini ha concluso: “Ad oggi è impossibile pensare a un ragionamento di governo con i grillini”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su