Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tour operator con garanzia: Astoi vara il suo Fondo

VIDEO
colonna Sinistra

Tour operator con garanzia: Astoi vara il suo Fondo

Strumento finanziario-assicurativo a copertura rischi default

Milano (askanews) – Astoi – l’associazione dei tour operator che aderisce a Confindustria – dà il via al proprio Fondo di Garanzia a copertura dei rischi di default e insolvenza per le imprese organizzatrice di viaggi. A pochi giorni dalla scadenza del 30 giugno – che fissava l’obbligo per le imprese di dotarsi dello strumento di garanzia dei consumatori – Astoi punta su una soluzione finanziata direttamente dalle quote degli associati. “Il fondo non avrà un importo predefinito, dovrà essere congruo alle esigenze per le quali viene creato – spiega Luca Battifora presidente Astoi – Manca ancora un decreto attuativo del ministero, e con il Mibact stiamo ancora lavorando in queste ore. Sarà un fondo comunque che si alimenterà nel tempo, con i versamenti da parte dei tour operator e che continueranno in base al volume sviluppato. Quindi sarà un moltiplicatore”.

Il fondo sarà gestito da un ente terzo e prevede componenti sia finanziarie sia assicurative.

Con questa soluzione i tour operator italiani si allineano alle esperienze in corso negli altri Paesi europei già da una ventina di anni, e si supera l’anomalia italiana di un Fondo di Garanzia gestito dal ministero, anomalia che la Ue ha imposto di correggere. “Noi abbiamo chiesto al Mibact che ci sia comunque una certificazione da parte del ministero ad ulteriore tranquillità e garanzia del consumatore – aggiunge Battifora – Ma le risorse sono private e quindi il fondo deve avere natura privata”.

La presentazione del fondo – fatta nel corso di un evento all’Università Bocconi, aperto agli operatori del turismo – è l’ultimo atto della presidenza Battifora in Astoi. Occasione quindi anche per un bilancio dell’ultimo biennio di attività dell’associazione. “Sono certo di lasciare una Astoi più forte e più strutturata di quanto la presi in mano due anni fa – dice il presidente uscente – Non sono soddisfatto per definizione, perché tendo sempre a migliorare, però dico che abbiamo fatto tanto e chiudere il mio mandato con questo Fondo di Garanzia, è un bel modo di lasciare la presidenza Asotoi”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su