Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • De Magistris: scuse a Renzi? No, lui arrogantello

VIDEO
colonna Sinistra

De Magistris: scuse a Renzi? No, lui arrogantello

Il sindaco di Napoli a "Un Giorno da Pecora": non mi risponde mai

Roma (askanews) – “Gli attacchi a Renzi durante il mio comizio? Ci ho messo passione ed entusiasmo, ed un comizio non può esser vivisezionato, bisogna ascoltarlo per intero. Non farei mai un intervento così in Parlamento”. Il candidato sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio2, è tornato a parlare degli attacchi fatti al premier qualche giorno fa, spiegando meglio il significato delle sue parole. “Dicendo ‘ti devi cacare sotto’ a Renzi, volevo dire che hanno paura di quello che sta accadendo a Napoli e questa liberazione gli fa paura. E quando uno ha paura di qualcosa, può capitare che vada in bagno. Diciamo che io ho detto questo in modo colorito ma non c’è nessuna minaccia”. Qualcuno ha pensato che lei poteva esser al corrente di qualche inchiesta su Renzi. “No, assolutamente no”. Il suo sfidante Lettieri ha detto che dopo quel comizio per le ci voleva l’antidoping…”Io sono tutto naturale, al massimo con me si può trovare, mai oltre la soglia consentita, tracce di vino”. Comunque, a mente fredda, chiederebbe scusa a Renzi? “No, al limite potrei fornirgli un pannolone”, ha detto De Magistris a Radio2. Ha provato a chiedere un incontro col premier? “Molte volte, ma non mi risponde proprio. Lui è insofferente nei confronti del dissenso, è pieno di sé, sicuro di poter fare qualunque cosa è un po’ arrogantello. Non conosce per niente il sud – ha concluso De Magistris a Un Giorno da Pecora – ha un’analisi così superficiale che a noi meridionali”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su