Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Milano, Sala presenta il programma: possiamo vincere il 5 giugno

VIDEO
colonna Sinistra

Milano, Sala presenta il programma: possiamo vincere il 5 giugno

"Asfalteremo il centrodestra sulla concretezza"

Milano (askanews) – Una mattina primaverile al parco Sempione di Milano e una location importante come il Teatro Continuo di Alberto Burri: il centrosinistra meneghino ha scelto di presentare qui il programma del candidato sindaco Giuseppe Sala. Tra bandiere dei partiti, palloncini colorati, militanti di generazioni diverse e musica di Lucio Dalla, Sala dal palco ha subito caricato i suoi. “Noi – ha detto – dobbiamo pensare che possiamo vincere il 5 giugno, quindi questo è il nostro impegno”.

Un’ambizione che, secondo Sala, nasce dalla “testa e dal cuore” di chi sta sostenendo la sua candidatura. “Io dico – ha aggiunto l’ex commissario di Expo a margine – che non è impossibile farlo, dopo di che sarà difficile, ma abbiamo fatto tante cose difficili e perché no, anche questa. Io dico che se tutti ci danno una mano possiamo farlo, perché sta venendo fuori una qualità nel lavoro che stiamo facendo che è notevole e nelle prossime settimane verrà fuori ancora di più”.

Il programma presentato dal centrosinistra è nato dal lavoro fatto con i tavoli tematici e Sala ha voluto sottolineare in particolare tre aspetti principali: il primo è sicurezza e cura della città; “Quelli di destra se lo possono sognare che lo lasciamo a loro” ha detto espressamente. Il secondo tema è quello della promozione internazionale di Milano, come avviene in tutte le città leader a livello mondiale. Il terzo sono le tasse: “Un tema – ha spiegato da affrontare per puntare sull’equità, ma con la volontà di stimolare l’economia”. Senza dimenticare però le situazioni di disagio in città, in particolare nelle periferie.

“Noi dobbiamo creare ricchezza – ha ribadito Sala – ma dobbiamo avere la volontà di pensare che le periferie sono un tema, che non le si risolve solo con la sicurezza, ma ci sono più componenti: uno è certamente il tema della casa, l’altro quello della sicurezza, ma c’è ancor il tema dell’aggregazione, della possibilità che chi sta al Gratosoglio abbia la possibilità di vivere bene al Gratosoglio, se poi vuole andare in Darsena va benissimo e io sono contento, ma oggi è come se fossero obbligati a uscire e andare in Darsena perché lì non c’è nulla”.

Sul palco del Teatro di Burri sono saliti anche i capolista dei quattro movimenti che sostengono Sala, Sinistra per Milano, Lista Sala, Italia dei Valori e Pd. Quest’ultimo rappresentato da Pierfrancesco Majorino, già competitor di Sala nelle primarie per la scelta del candidato. “E’ molto bello che ciascuno di noi porti il proprio contributo in questa occasione – ha detto Majorino – però fatemi dire davvero che la cosa più bella è che qui siamo una cosa sola, qui siamo l’alleanza del centrosinistra a sostegno di Beppe Sala, il nostro candidato sindaco”.

E da buon candidato che studia per diventare un politico, Sala ha offerto alla platea anche uno slogan efficace, rivolto al centrodestra di Stefano Parisi. “Come vedete noi ci mettiamo tanto cuore, tanta volontà, tanta capacità di essere giusti e tantissima concretezza: sulla concretezza li asfalteremo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su