Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Croazia: il tartufo che ha trasformato la vita di Levade

VIDEO
colonna Sinistra

Croazia: il tartufo che ha trasformato la vita di Levade

Un tartufaio fortunato cambia l'economia del paesino istriano

Levade-Croazia (askanews) – Un piccolo regno fondato sul tartufo: è la storia della cittadina istriana di Levade e di Giancarlo Zigante che nel novembre del 1999 ha trovato quello che è rimasto per 15 anni il tartufo bianco più grande del mondo certificato dal Guinness dei Primati.

Zigante, tartufaio dal 1981, con il suo cane Diana ha battuto per anni i boschi nei dintorni d Levade, in Istria. Ma un colpo di fortuna così capita una sola volta nella vita. Un chilo e 310 grammi di tartufo bianco hanno cambiato la vita alla famiglia Zigante e all’intera comunità. “Ho iniziato nel 1981, con il primo cane che avevo ho girato questi boschi qui, e tutti i terreni dell’Istria – racconta Giancarlo Zigante – ho raccolto per più di venti anni il tartufo, facevo anche un altro lavoro, facevo lo stampista. Ho iniziato poi a lavorare con il tartufo a venderlo e a comprarlo, anche, poi nel 1999 ho trovato questo tartufo e ho fatto un po’ di pubblicità”.

Aver fatto una scelta controcorrente, forse è stata questa la vera fortuna di Zigante: anziché vendere il tartufo dei record, denominato Millennium, lo ha servito sulla tavola del suo ristorante durante una grande festa. “Lo abbiamo mangiato in ristorante in 150 persone – spiega – ho invitato anche il presidente della Regione Istriana, e altra gente importante, abbiamo fatto pubblicità a questo tartufo che è andato sul Guinness dei primati. E poi ho iniziato a fare i prodotti, aperto i negozi, il ristorante”.

Il piccolo centro istriano trova così una nuova identità, ritrovandosi coinvolto in un piccolo boom economico, celebrato con tanto di monumento al tartufo all’incrocio delle due strade principali; con le copie del Millennium bene in mostra in negozi e ristoranti. Oggi Zigante dà lavoro ad oltre 60 persone, con due stabilimenti che trattano 15 tonnellate l’anno di tartufo, prodotti esportati in Europa e Stati Uniti. E un paio di ristoranti, uno proprio a Levade, diventati meta imperdibile di buongustai e turisti provenienti da tutto il mondo. “Da questo tartufo ad oggi abbiamo aperto il ristorante a Levade, e abbiamo aperto altri negozi, nel 2008 abbiamo fatto uno stabilimento più grande dove facciamo la conservazione dei tartufi sia bianchi sia neri. E poi abbiamo anche allargato la produzione degli ultimi anni e cominciato la produzione dell’olio extravergine e del vino, vino mio che ho iniziato a fare quattro anni fa. Insomma questo tartufo mi ha portato un po’ di fortuna.”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su