Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Technogym in Borsa il 3 maggio, punta a M&A e ricco dividendo

VIDEO
colonna Sinistra

Technogym in Borsa il 3 maggio, punta a M&A e ricco dividendo

Alessandri: "Obiettivo payout al 50%". Acquisizioni negli Usa

Milano, (askanews) – E’ iniziato a Milano il roadshow di Technogym, la società di fitness e wellness fondata nel 1983 da Nerio Alessandri, che costruì il primo prototipo di macchina per l’attività fisica nel proprio garage di casa a Cesena. Già coperto nel giro di poche ore l’intero book dell’offerta che terminerà il 28 aprile e che prevede un collocamento iniziale, riservato ad investitori istituzionali, pari al 25% del capitale (28,75% in caso di esercizio integrale della greenshoe) con una forchetta di prezzo compresa fra 3 e 3,75 euro, pari a una valutazione della società fra 600 e 750 milioni di euro. A cedere i titoli è il fondo Arle Capital Partners che oggi detiene il 40% e che al termine dell’Opv resterà azionista di minoranza con l’11,25%, mentre la Wellness Holding della famiglia del fondatore, presidente e Ceo, Nerio Alessandri, resterà azionista con il 60%.

Quanto alle strategie di sviluppo, il gruppo punta ad acquisizioni sul mercato americano dove ci sono ancora ampi margini di crescita mentre per remunerare gli azionisti, oltre alla sviluppo del business che nel periodo 2013-2015 ha registrato un aumento dell’Ebitda del 59,6% anno su anno a 87 milioni di euro, Technogym punta su una generosa politica di dividendi pari al 50% degli utili, come ha spiegato lo stesso Alessandri.

“Noi interessa molto dare dei dividendi. Noi crediamo che il dato più importante di un’azienda non sia l’Ebitda ma siano i dividendi”.

Il debutto in Borsa per Technogym prima matricola dell’anno sul listino principale è fissato per il prossimo 3 maggio.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su